Martedì, 19 Ottobre 2021
Auto e moto

Auto a GPL: convenienza e costi di manutenzione

L'acquisto di una auto a GPL, in determinati casi, può avere un costo di manutenzione diverso rispetto a quello di un'auto a benzina o diesel

Le auto con impianto GPL sono sempre più convenienti (abbattono il costo del carburante, possono accedere alle zone a traffico limitato e sono esenti dal pagamento del bollo per i primi 5 anni a partire dalla data di immatricolazione) e meno inquinanti. 

Al contempo però una macchina a GPL richiede attenzioni ed operazioni che devono essere effettuate presso officine competenti.

Occorre una manutenzione ordinaria dell'impianto GPL, ogni 20.000 km. Ha un costo di 50-100 € in più rispetto ad un'auto a benzina.

La revisione ha invece la stessa periodicità e gli stessi costi della auto con alimentazione a benzina o diesel. Va fatta 4 anni dopo la prima immatricolazione e successivamente ogni 2 anni.

Ogni 10 anni però l'impianto GPL deve essere sostituito. La data viene calcolata dalla data di immatricolazione per le vetture che montano impianto GPL di fabbrica e dalla data di collaudo per le installazioni di tipo aftermarket. Il costo di questa operazione si aggira intorno ai 500 €.

Costi di manutenzione straordinaria

- revisione della testata del motore (circa 1.000 €)

- controllo dell'usura delle valvole del motore (il gioco delle valvole va sempre verificato e registrato durante i tagliandi)

- viaggiare periodicamente a benzina per fare sì che il motore sia sempre in perfetta forma 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto a GPL: convenienza e costi di manutenzione

CataniaToday è in caricamento