Venerdì, 12 Luglio 2024
Motori

Bonus patente 2023: come e quando richiederlo

Anche per il 2023 sono stati stanziati dei fondi per poter aiutare coloro che vogliono conseguire determinati tipi di patente: ecco quali

Lo scorso 13 febbraio 2023 è partito il cosidetto 'Bonus patente'. Si tratta di un voucher rilasciato dal Ministero dei Trasporti per coprire parte delle spese che sono normalmente necessarie per poter prendere la patente. 

L'iniziativa non riguarda la patente auto o moto. E' possibile infatti richiederlo ed ottenerlo solamente per conseguire una delle seguenti patenti: C, C1, CE, D, D1, DE, D1E, CQC.

La richiesta deve essere effettuata da cittadini italiani o europei tra i 18 ed i 35 anni che si iscrivono ad una scuola guida per seguire i corsi e sostenere l'esame di una di queste patenti. Per richiederlo occorre registrarsi al sito dedicato utilizzando SPID, CIE o CNS. Per assistenza è possibile inviare una mail a bonuspatente@sogei.it.

Il bonus può coprire massimo l'80% della spesa sostenuta per conseguire una delle patenti fino ad un valore massimo di € 2.500,00. Il buono può essere richiesto una sola volta e deve essere attivato da un soggetto (scuola guida o ente di formazione) entro 60 giorni dalla sua emissione. Da quando l’autoscuola attiva il buono, si hanno a disposizione 18 mesi per poter conseguire la patente e/o la CQC. Possono richiederlo solamente coloro che hanno sostenuto la spesa a partire da luglio 2022.

Il Bonus patente non costituisce reddito imponibile del beneficiario e non rileva ai fini del computo del valore ISEE.

PATENTI

La patente C è sicuramente quella più richiesta perchè riguarda l'abilitazione alla guida dei camion, ossia veicoli adibiti al trasporto per conto proprio. 

Per guidare camion con tonnellate inferiori, è possibile conseguire la patente C1. Per il trasporto professionale invece adesso è richiesta, in aggiunta alla patente C, anche la CQC merci.

Questione età: a 18 anni non si possono guidare subito tutti i mezzi pesanti, a meno di conseguire insieme la CQC trasporto cose con formazione ordinaria. Diversamente, bisogna aspettare di compiere 21 anni.

La patente D invece abilita alla guida di autoveicoli per il trasporto di persone con un numero di posta superiori a 9, compreso quello del conducente (ossia autobus in uso proprio). Per poter guidare autobus e scuolabus bisogna conseguire la patante CQC persone. 

La patente D1 è una patente “più piccola” rispetto alla D, ossia consente di guidare autobus di dimensioni limitate, i cosiddetti minibus, vale a dire autobus con numero di posti passeggeri superiore a 8 ma inferiore o uguale a 16.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus patente 2023: come e quando richiederlo
CataniaToday è in caricamento