Lockdown e furti auto: aumento del 300%

Nonostante il lockdown non si sono fermati i furti d'auto: le regioni più colpite sono state Puglia e Sicilia, mentre Lombardia e Veneto (le più colpite dal coronavirus) hanno subito un rallentamento

L'emergenza Coronavirus ha praticamente paralizzato il mercato delle auto ma purtroppo non quello dei furti. Durante il lockdown infatti i furti sono aumentati del 300% (un ladro su tre è rimasto attivo nonostante i divieti).

Il picco è stato raggiunto nei primi mesi di maggio, il triplo rispetto alla prima decade di aprile. 

C'è quindi stata fino a questo momento una crescita rispetto al 2019: l'anno scorso sono state rubate 95.043 auto, ossia 263 al giorno. E' stato ritrovato solamente il 36%.

La riduzione dei furti in questo 2020 si è avuta nelle Regioni più colpite dal Covid-19 (Lombardia e Veneto) e quelle maggiormente impattate dalle ordinanze restrittive (Campania). In Puglia e Sicilia i furti hanno continuato a verificarsi nonostante il lockdown.

Oggetto di furti sono stati in particolar modo le utilitaria e i SUV più diffusi sul mercato: le utilitarie più rubate sono sempre la Fiat Panda, la Fiat 500 e la Smart ForTwo. I SUV più colpiti dai ladri sono stati Fiat 500X, Jeep Renegade e Volkswagen Tiguan.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Ricette false per ottenere i rimborsi, due medici sospesi ed otto farmacisti indagati

  • Librino, in due sullo scooter con un neonato di 26 giorni nel mezzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento