Il G7 di Taormina, il primo giorno del summit: terrorismo e clima i temi più caldi

Il vertice del G7, sotto la presidenza italiana, si svolge su due giorni di lavoro, oggi e domani 27 maggio. Ospiti del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, i capi di Stato e di Governo di Stati uniti, Canada, Regno unito, Francia, Germania e Giappone. Alle riunioni partecipano anche i rappresentanti dell'Unione europea

E’ iniziato il G7 a Taormina, con la cerimonia inaugurale al Teatro Greco. Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha accolto il presidente americano Donald Trump, la cancelliera tedesca Angela Merkel, la prima ministra britannica Theresa May, il presidente francese Emmanuel Macron, il primo ministro canadese Justin Trudeau e il premier giapponese Shinzo Abe.

L'ARRIVO BLINDATO DEI CAPI DI STATO IN CITTA' - VIDEO

IL PRIMO GIORNO DI SUMMIT - VIDEO

I sette leader, il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker e il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, hanno preso posto per la foto di famiglia sul palco di legno, con il logo che riprende la forma del teatro, alle spalle le bandiere dei Paesi, ai lati quelle della Ue. 

Quattro i temi principali in agenda: clima, immigrazione, terrorismo, commercio internazionale. 

"Al G7 chiediamo risultati, sappiamo che non sarà un confronto semplice ma lo spirito di Taormina ci può aiutare nella direzione giusta”, ha detto Gentiloni in un videomessaggio diffuso un’ora prima dell’inizio del vertice, che avrà la questione del terrorismo tra i punti principali all’ordine del giorno. Sul tema, ha annunciato il presidente del Consiglio, sarà fatta una “dichiarazione importante” (GUARDA IL VIDEO)

Quello di Taormina è “senza dubbio il più difficile dei G7”, ha detto il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, durante una conferenza stampa congiunta con il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker, prima dell’inizio del vertice. “L’Unione europea farà di tutto per un accordo” e si impegnerà per raggiungere una “posizione unitaria”, ha assicurato.

Donald Trump ed Emmanuel Macron sono stati acclamati dalla folla a Taormina. Il presidente americano e quello francese hanno più volte salutato i numerosi turisti, isolani e curiosi che li chiamavano a gran voce. E mentre i sette capi di Stato e di governo hanno proseguito a piedi per fare una passeggiata lungo il corso di Taormina, Trump ha deciso di proseguire con la golf car.

L'OMAGGIO DELLE FRECCE TRICOLORE -VIDEO

Pranzo di lavoro dei 7 Grandi del mondo, che si sono seduti attorno a un tavolo ovale, in una sala del Hotel San Domenico, a Taormina. A seguire, l'ultima 'working session', dedicata a economia mondiale e crescita sostenibile, con particolare attenzione ai temi del commercio, clima ed energia. 

I CAPI DI STATO A LAVORO - VIDEO

CLIMA - "Resta sospesa la questione sull'accordo di Parigi sul clima rispetto al quale il presidente Trump ha in corso una riflessione interna di cui gli altri paesi hanno preso atto". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni.

LA PROTESTA DI GREENPEACE

IL FLASH MOB DEGLI AMBIENTALISTI DI OXFAM-VIDEO

COMMERCIO - "Sul commercio internazionale si lavora per il comunicato finale ma la discussione diretta ha individuato punti in comune su cui si puo' lavorare". Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni al termine della sessione pomeridiana del G7, aprendo quindi la porta a un passaggio del documento finale positivo sul commercio internazionale. Viceversa, ha ammesso "resta sospesa la questione dell'attuazione dell'Accordo di Parigi sul clima, tema rispetto al quale la Presidenza Usa ha in corso una discussione interna. Per noi l'Accordo di Parigi rappresenta un pezzo di futuro e siamo fiduciosi che vorranno partecipare anche gli Stati Uniti, il cui ruolo è fondamentale".

TERRORISMO - Al G7 di Taormina i leader hanno firmato una dichiarazione sulla sicurezza e la lotta al terrorismo. La dichiarazione sancisce "l'unità dei maggiori paesi del mondo libero contro il terrorismo in risposta all'attacco avvenuto a Manchester. Con la dichiarazione congiunta sul terrorismo "mostriamo la nostra unità e determinazione per continuare a combattere dopo quello che è successo a Manchester contro vittime innocenti". Così il premier Paolo Gentiloni dopo la firma del testo congiunto al G7. La premier britannica, Theresa May, ha ringraziato gli altri leader per la dichiarazione di Taormina sulla lotta al terrorismo prima di lasciare in anticipo il summit per rientrare a Londra. "Grazie, grazie", ha dichiarato la titolare di Downing Street, che ha salutato uno a uno i suoi colleghi da cui ha ricevuto calorosi attestati di solidarietà per la strage di lunedi' scorso a Manchester. "Credo sia importante", ha aggiunto, "dimostrare questa determinazione di tutti i Paesi nella lotta al terrorismo e per tutelare i nostri cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento