rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica

Premi di rendimento per 27 milioni ai dipendenti regionali, il M5S: "Musumeci diventa Babbo Natale"

"Il presidente – afferma il deputato Di Caro - ci dica come è avvenuta la trasformazione dei dipendenti da ‘incapaci’ a bravissimi e quali sono stati i criteri - ci auguriamo basati sul merito - adottati per l’attribuzione dei premi di produttività"

Come rivelato dal Giornale di Sicilia è stato siglato un accordo tra sindacati e governo regionale per quanto riguarda il trattamento economico dei dipendenti regionali. Si tratta dei premi di rendimento, che andranno dagli 800 a 1800 euro, per una cifra complessiva di 27 milioni a cui si aggiungono oltre 10 milioni per gli straordinari. I 27 milioni verranno ripartiti in base a parametri che premiano di più le due fasce alte dei dipendenti regionali a cui arriverà un assegno una tantum superiore a mille euro. E' stato innalzato anche il budget per gli straordinari e sul tema è intervenuto il capogruppo all'Ars del Movimento Cinque Stelle, Giovanni Di Caro.

"I dipendenti regionali sono fannulloni o meritano un premio? Il presidente Musumeci si metta d’accordo con se stesso. Un giorno si sveglia e li definisce ‘incapaci e inetti’ aggiungendo che ‘vanno sanzionati’, come disse testualmente il 21 luglio 2020. A distanza di un anno e mezzo, proprio in questi giorni, forse animato dallo spirito natalizio, si trasforma in Babbo Natale e distribuisce a tutti i premi di rendimento”, dice il grillino.

“Musumeci – conclude Di Caro - ci dica come è avvenuta la trasformazione dei dipendenti da ‘incapaci’ a bravissimi e quali sono stati i criteri - ci auguriamo basati sul merito - adottati per l’attribuzione dei premi di produttività. Il sospetto che quella del presidente sia una conversione sulla via delle urne, purtroppo, è fortissimo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premi di rendimento per 27 milioni ai dipendenti regionali, il M5S: "Musumeci diventa Babbo Natale"

CataniaToday è in caricamento