Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica Aci Castello

Aci Castello, il sindaco Filippo Drago: “Tradito dalla mia maggioranza”

"È un tradimento nei confronti della mia persona nella veste di primo cittadino e di tutti quei concittadini che hanno creduto nel nostro progetto. Adesso dagli assessori Danubio, Di Modica e Romeo, mi aspetto le dimissioni immediate", dichiara Drago

"Ho appena ricevuto la notizia che alcuni componenti della nostra maggioranza, in particolare tre rappresentanti delle liste che hanno sostenuto le mie due elezioni a sindaco e questi dieci anni di mandato, hanno firmato un accordo programmatico - elettorale diversi esponenti dell'attuale minoranza che per ben due volte abbiamo sconfitto alle urne. Ritengo questo sia un tradimento rispetto a quella volontà di continuare insieme un percorso per la nostra comunità, sulla scia di quanto di buono è stato fatto fino ad ora, che nei mesi scorsi ho auspicato in più occasioni". E' quanto dichiara Filippo Drago, sindaco di Aci Castello.

Risponde l'Assessore Di Modica: "Io non mi dimetto"

"È un tradimento nei confronti della mia persona nella veste di primo cittadino e di tutti quei concittadini che hanno creduto (votandoci) nel nostro progetto di rilancio della comunità, per non tornare indietro - continua - Adesso dagli assessori Danubio, Di Modica e Romeo, che rappresentano questi contenitori politici che oggi si sono coalizzati con liste di centro - sinistra (a sostegno dell'odierno Presidente del Consiglio comunale Carmelo Scandurra che è candidato sindaco in quota Partito Democratico), mi aspetto le dimissioni immediate".

"Loro sono tornati indietro, non rappresentano più questo mandato e non possono stare un solo minuto ulteriore nel ruolo che hanno e davanti ai cittadini che hanno tradito", conclude Drago.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aci Castello, il sindaco Filippo Drago: “Tradito dalla mia maggioranza”

CataniaToday è in caricamento