Amministrative, Partecipa candida Alice Valenti presidente di municipalità

Alice Valenti, pittrice legata all'arte e tradizioni popolari siciliane e attivista del Centro Polifunzionale Midulla è la candidata alla carica di Presidente della Prima Municipalità

Alice Valenti, pittrice legata all'arte e tradizioni popolari siciliane e attivista del Centro Polifunzionale Midulla è la candidata alla carica di Presidente della Prima Municipalità- Circoscrizione Centro di Catania del Movimento civico popolare Partecipa per vincere le elezioni amministrative del 10 giugno 2018. Il movimento nato da cittadini, associazioni e operatori del territorio impegnati in pratiche di rigenerazione urbana e cura dei beni comuni e che negli scorsi mesi ha iniziato un percorso di confronto e ascolto con gli abitanti dei quartieri storici e popolari che compongono la Prima Municipalità della città etnea, attraverso passeggiate, incontri tematici, azioni di denuncia contro il malfunzionamento dei servizi essenziali coinvolgendo i cittadini nella costruzione di una nuova proposta politica.

Il Movimento Partecipa ha scelto all’unanimità durante un’assembla pubblica Alice Valenti come candidata alla Presidenza della Prima Municipalità. Pittrice, tra i più brillanti talenti italiani si occupa di arte e tradizioni popolari siciliane coniugando tradizione e innovazione reinterpretando l’arte del carretto, l’opera dei pupi e la tradizione orale e figurativa dei cantastorie per elaborare un originale concetto di sicilianità e della cultura popolare in chiave contemporanea. Laureata a Pisa in Conservazione dei Beni Culturali si forma presso la bottega di carretti siciliani del Maestro Domenico Di Mauro. Ha tenuto corsi di iconografia popolare presso alcune case-famiglia e presso la sezione minori dell’istituto Penitenziario Bicocca. Dal 2017 è attivista del Centro Polifunzionale Midulla. È mamma di Elio.

"È un onore essere stata scelta – dichiara Alice Valenti – perché significa ricevere la fiducia dei tantissimi cittadini che hanno voglia di cambiamento e credono nel nostro movimento. Le Municipalità sono il primo strumento di governo del nostro territorio, Molte delle decisioni che riguardano i nostri quartieri, la qualità della vita degli abitanti e il benessere dei cittadini dipendono dal Presidente e dal Consiglio di Municipalità.Vogliamo che la Municipalità sia al servizio del cittadino e della rinascita dei nostri quartieri attraverso la partecipazione diretta degli abitanti nelle scelte che riguardano la collettività La pulizia e la vivibilità delle nostre strade, la cura e la manutenzione de verde cittadino, gli asili nido e le politiche per l’infanzia, i servizi sociali e l’assistenza al cittadino, la valorizzazione del patrimonio artistico e monumentale del centro storico, la promozione di attività culturali, artistiche, sportive e ricreative, il rilancio dei mercati storici e il sostegno al commercio cittadino, sono solo alcune delle funzioni delegate dall'Amministrazione comunale alla Municipalità. Vogliamo – continua - che il Decentramento sia veramente applicato e che le Municipalità possano fornire risposte alle esigenze dei cittadini”.

Durante l'assemblea sono stati presentati i candidati al Consiglio di Municipalità che hanno sottoscritto il codice etico promosso dal movimento. Alessandro Fangano giornalista, esperto in comunicazione e nuovi media, ed operatore culturale, Stefano Ricciuti tra i fondatori dell’associazione Acquedotte, arte, architettura, aree urbane”, Maria Carmela Sciacca giovane imprenditrice e libraia, Davide Villaggio cultore di storia patria e tradizioni siciliane, Patrizia Maltese giornalista e scrittrice, Davide Lo Verde volontario del Centro Polifunzionale Midulla, Pietro Pignataro dj e agitatore culturale, Daniele Cavallaro attivista dell’associazione culturale Gammazita.

Completata la squadra dei candidati il Movimento civico Partecipa è pronto ad entrare nel vivo della campagna elettorale attraverso un fitto calendario di assemblee di piazza, incontri concommercianti, comitati dei residenti e associazioni, porta a porta nei quartieri, con l’obbiettivo dichiarato di vincere le elezioni ed eleggere la prima Presidente donna della città di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento