Antimafia, la Commissione Cultura Ars: "Fondi diretti a 4 associazioni"

Approvato un emendamento a favore di enti e associazioni antimafia che si erano visti tagliare i fondi regionali. Il presidente, il catanese Luca Sammartino, ha commentato: "Scandaloso tagliare sull'associazionismo"

Un emendamento, a favore di enti e associazioni antimafia che si erano visti tagliare i fondi regionali, è stato approvato all'unanimità dalla V Commissione dell'Ars. "Un emendamento approvato dalla Commissione, fatto firmare da tutti i gruppi parlamentari, prevede che estrapoliamo i quattro enti dal famoso bando 128 dei Beni culturali e creiamo una legge tutta per loro".

Queste le parole del presidente della Commissione Cultura dell'Ars, il catanese Luca Sammartino del Pd, a conclusione dei lavori della commissione da lui guidata, che oggi è stata impegnata nell'audizione dei rappresentanti del Centro Studi Pio La Torre, del Centro Studi Cesare Terranova, della Fondazione Gaetano Costa e della Fondazione Giovanni e Francesca Falcone.

"L'emendamento della commissione - precisa Sammartino - andrà o in Finanziaria o nel 'collegato'. Dal confronto con Claudio Fava, e gli altri colleghi della Commissione, è pure uscito fuori lo spunto di fare, dopo l'approvazione della finanziaria, un disegno di legge sull'associazionismo siciliano in generale, perchè è diventato uno scandalo che quando il Governo ha bisogno di fondi, come una specie di bancomat, si tagli all'occorrenza sull'associazionismo. Negli ultimi anni, è sembrato quasi una specie di accanimento terapeutico".

"E’ trascorso un anno dall’impegno disatteso dal Governo nei confronti delle fondazioni e centri studi antimafia storici - ha inoltre commentato Sammartino su Facebook - Oggi però con l’impegno della V Commissione, che presiedo, si prende definitivamente atto della situazione emergenziale dei centri studi Pio La Torre e Cesare Terranova, e delle fondazioni Giovanni e Francesca Falcone e Gaetano Costa, erogando un contributo annuo ben distinto. Riteniamo necessario rispondere con certezza alle richieste di quelle associazioni che da anni perseverano nella diffusione di una cultura contro le mafie che dovrebbe continuare a caratterizzare con forza la nostra formazione antimafia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento