rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Politica

Azione si organizza in vista delle prossime competizioni elettorali

Alla riunione, che si è svolta nella sala Coppola del Palazzo degli Elefanti, erano presenti diversi esponenti dei 24 gruppi territoriali che in tutta la provincia etnea hanno sottoscritto l’accordo di piena collaborazione e sinergia nel dare pieno appoggio al leader nazionale Calenda

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

A Catania si sono incontrati i rappresentanti dei diversi circoli di Azione che insistono sulla città e provincia, per confrontarsi e raccogliere le istanze dei tanti iscritti e dei cittadini e sostenere il commissario provinciale dott. Francesco Italia nel costruire un progetto di crescita e organizzare le attività in vista delle prossime scadenze elettorali. Alla riunione, che si è svolta nella sala Coppola del Palazzo degli Elefanti, erano presenti diversi esponenti dei 24 gruppi territoriali che in tutta la provincia etnea hanno sottoscritto l’accordo di piena collaborazione e sinergia nel dare pieno appoggio al leader nazionale Calenda e per chiedere che si passi dalla fase commissariale alla costituzione degli organismi politici provinciali, attraverso un momento di democrazia che non è più rinviabile e che serve a Catania, ad Azione e al Paese, anche in vista dei prossimi appuntamenti elettorali. A tal proposito, Carmelo Finocchiaro, storico esponente di Azione a Catania, ha chiarito verso quale direzione si sta muovendo il gruppo. "A Catania – dichiara Finocchiaro – non può mancare un partito come Azione dal momento che si è trovata una unità di intenti nella provincia etnea. Oggi è necessario dare alla provincia di Catania le rappresentanze provinciali per partecipare attivamente alle imminenti scadenze elettorali comunali, regionali, nazionali. Catania deve avere degli organi democratici di rappresentanza perché sentiamo forte la responsabilità di dare il nostro contributo e risposte alle tante istanze del territorio". I gruppi presenti condividono lo stupore del leader nazionale Calenda per la caduta del Governo e manifestano la loro stima al presidente del Consiglio Mario Draghi, figura del panorama politico Italiano stimato in tutta Europa e nel mondo. «Esprimiamo sgomento – conclude Finocchiaro - per il comportamento di certe forze politiche che si sono rese complici e colpevoli della caduta del Governo, anteponendo l’interesse verso le dinamiche politiche piuttosto che verso il bene del Paese e di tutti i cittadini, in un momento così difficile». Guardando alla realtà di Catania, Carmelo Danzì, referente del Gruppo Catania con Calenda in Azione, parla dell’impegno di molti cittadini che hanno ideali comuni e che hanno già individuato l’identikit, ma non il nome, del candidato sindaco di Catania con cui possono lavorare condividendo un progetto comune. "In un momento così delicato per il Paese, che possiamo considerare di grande emergenza – ha dichiarato Danzì – abbiamo raccolto le istanze degli uomini e donne di buona volontà, che si sono avvicinate ad Azione e ai suoi ideali e all’idea che ha di politica il nostro leader Calenda, e siamo desiderosi di continuare il percorso intrapreso, attraverso una forte iniziativa politica sul territorio, accogliendo le istanze della città e della provincia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azione si organizza in vista delle prossime competizioni elettorali

CataniaToday è in caricamento