"Baby pride", i senatori della Lega stanno con Cantarella

In una nota due esponenti leghisti a palazzo Madama sostengono l'assessore etneo che aveva attaccato una manifestazione che aveva coinvolto i bambini

"Esprimiamo massimo sostegno all'assessore catanese Fabio Cantarella e sposiamo in pieno le sue affermazioni sulla completa irricevibilità dello scorretto e manipolatorio procedere della CGIL di Catania e del cosiddetto mondo arcobaleno, che in modo meschino hanno coinvolto bambini inconsapevoli imponendo loro arbitrariamente forzature e modi di fare di chi si professa nemico della famiglia naturale. Non ci sottrarremmo mai e poi mai dalla difesa delle prerogative dei nostri bambini che meritano di essere cresciuti senza vergognosi raggiri ideologici e faremo tutto quanto in nostro possesso, in quanto parlamentari, per difendere il concetto di naturalità della famiglia, pesantemente e sotto attacco in questa epoca confusionaria".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo hanno affermato in una nota i senatori della Lega William De Vecchis e Simone Pillon a seguito dell'attacco che Cantarella aveva riservato al "baby pride".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Pensioni d’invalidità con la compiacenza di medici dell’Asp: sei misure cautelari

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento