Bianco "ammicca" per un'intesa con Micciché, Pogliese: "Ho fatto bene a lasciare FI"

In un incontro per la presentazione di un libro a Palermo l'ex sindaco di Catania ha strizzato l'occhio al presidente dell'Ars contro il "nemico" comune: il fronte sovranista

La presentazione del libro di Fabrizio Cicchitto, sulla storia di Forza Italia, l'occasione per un nuovo patto del Nazareno in salsa siciliana bendetto dall'ex sindaco di Catania Enzo Bianco? E' ancora presto per parlarne ma l'incontro di ieri ha espresso in modo inequivocabile la lontanza di Forza Italia dal fronte sovranista e la "comunanza" di sentimenti con l'area democratica, ai minimi sull'isola e in cerca di una nuova identità sotto la gestione Zingaretti.

Dopo, le ormai consuete, bordate del presidente dell'Ars Gianfranco Micciché contro Salvini e il Movimento Cinque Stelle è arrivata - così come riporta La Sicilia - la proposta indecente: "Oggi la situazione è talmente pericolosa che forse Forza Italia da sola non basta, per cui lancio un appello a tutti gli uomini di buona volontà. Ecco perché parlo d ialleanza con il Pd:nonsi può staredietro il popolo, perché il popolo ti porta a sbattere".

Da qui nasce l'idea di una casa dei moderati, anche se Bianco chiarisce che "non ci sono le condizioni per una collaborazione organica di tipo politico" ma ha spiegato che "si potrà fare un utile lavoro insieme a Roma, ma anche in Sicilia". 

Per l'etneo Angelo Villari, esponente del Pd area Zingaretti e in piena campagna elettorale per Michela Giuffrida, l'idea di un nuovo Nazareno è "un abominio" e mette alla porta chi pensa di possibili inciuci con il centrodestra.

A commentare l'incontro palermitano con Micciché e Bianco è il sindaco etneo Salvo Pogliese, da poco uscito da Forza Italia: "L'onorevole Gianfranco Miccichè che ammicca al Pd di Enzo Bianco continua ad assumere posizioni eretiche che danneggiano quel centrodestra da cui egli ormai si pone fuori, gettando la maschera sulle sue reali intenzioni di creare in Sicilia un pastrocchio antitetico alla storia di Forza Italia".

"Di fronte alle evidenze di questo inciucio che forse ha radici più antiche della stretta attualità - sottolinea Pogliese - rimaniamo sempre più orgogliosi della scelta di centinaia di amministratori locali e migliaia di militanti di aver lasciato un partito ridotto da Miccichè allo sbando e senza una coerente linea politica, scegliendo invece la nostra alternatività alla sinistra di Crocetta e Bianco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo rossa a Catania, scuole chiuse martedì 12 novembre

  • Ferlito, il figlio del boss "perdente" e la 'Ndrangheta: "Il porto di Catania non è buono"

  • Fungo porcino record trovato alle pendici dell'Etna: 4,3 chili

  • Estorsione al titolare di un camion dei panini: cinque arrestati

  • Meteo: in arrivo piogge e raffiche di vento su Catania

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse ad Acireale

Torna su
CataniaToday è in caricamento