Gli assessori di Bianco "giurano": pronti all'azione amministrativa

Comincia a prendere corpo la squadra di governo del sindaco Enzo Bianco. I primi cinque assessori - Rosario D'Agata, Luigi Bosco, Angela Mazzola, Valentina Scialfa, Fiorentino Trojano - sono già operativi anche se ancora non hanno ricevuto alcuna delega

Comincia a prendere corpo la squadra di governo del sindaco Enzo Bianco. Ieri il giuramento, oggi alle ore 12 la prima riunione di Giunta per Rosario D’Agata, Luigi Bosco, Angela Mazzola, Valentina Scialfa, Fiorentino Trojano.

“Ho deciso – ha dichiarato il sindaco Enzo Bianco-  di avviare a tamburo battente l’attività amministrativa per rispondere ai bisogni della città con provvedimenti urgenti. Per questo, inizieremo a lavorare senza attendere l’insediamento del Consiglio Comunale per evitare di perdere importanti finanziamenti. L’impianto istituzionale sarà completato entro agosto ma intanto è importante cominciare a rispondere da subito ai problemi pressanti della città”.

Bianco, infatti, chiederà ai dipendenti il massimo impegno possibile: “ Mi aspetto un aiuto anche dal Governo Centrale e da quello Regionale", ha dichiarato il primo cittadino che, parlando dei suoi progetti, ha affermato di voler porre la massima attenzione alla questione femminile facendo diventare Catania una città leader nell’azione di prevenzione alle violenza di genere e di sostegno alle donne. 

Ecco chi sono i nuovi assessori:

Luigi Bosco, 64 anni, già presidente dell’Ordine degli ingegneri di Catania, progettista di alcune delle opere più significative realizzate in Italia e che si è occupato in particolare delle problematiche antisismiche. Impegnato sul fronte della prevenzione, ha organizzato numerosi convegni e corsi finalizzati alla conoscenza del comportamento sismico degli edifici. Ha rappresentato gli ingegneri italiani nella commissione di monitoraggio delle norme tecniche istituita dal Consiglio superiore dei lavori pubblici. Rappresenta l'Ordine degli ingegneri di Catania alla consulta regionale siciliana.

Rosario D'Agata, 63 anni, avvocato penalista, impegnato in varie associazioni di volontariato e di tutela dei diritti dei più deboli, aderente a diversi movimenti laici e cattolici di società civile (Pax Christi, Città Insieme, e altri) è stato consigliere comunale a Catania fin dal 1993. All’interno dell’Assemblea cittadina ha svolto un qualificatissimo ruolo come capogruppo prima del Pds-Ds e poi del Pd, apportando sempre, in sede di dibattito consiliare, un rilevante contributo tramutatosi in provvedimenti amministrativi in particolare sui temi riguardanti l’Urbanistica e il Bilancio.

Angela Rosaria Mazzola, 49 anni, avvocato e cassazionista, è diventata titolare di uno studio che dal 2001 si occupa in particolare di problematiche connesse al diritto di famiglia e questioni minorili. Per la competenza acquisita nel corso degli anni e per l’impegno dimostrato e riconosciuto riceve nomine dal Tribunale quale tutore di soggetti incapaci. Dal 2008 ha contribuito ad avviare il Centro di ascolto e consulenza legale della Parrocchia catanese di San Luigi, nella quale svolge opera di volontariato. È vicina all’ambiente scoutisco catanese.

Valentina Scialfa Chinnici, 38 anni, specializzatasi in Medicina del Lavoro nell’Università La Sapienza di Roma, con la quale continua a collaborare, è attualmente dirigente medico della struttura di Facility Management dell’Azienda Ospedaliera per l’emergenza Cannizzaro. È socio fondatore della Cfa, che si occupa di consulenza nell’ambito della sicurezza nel posto di lavoro, privacy, qualità, Hccp sicurezza alimentare, formazione, assistenza per enti pubblici e privati, aziende e associazioni, occupandosi nello specifico di consulenza e formazione in medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro.

Fiorentino Trojano, 60 anni, psichiatra, Responsabile dell’Unità operativa semplice Comunità terapeutiche riabilitative del Dipartimento salute mentale di Acireale, da sempre impegnato nel volontariato, è autore di numerose pubblicazioni sui soggetti svantaggiati e coordinatore della Fondazione Giovanni Amato Onlus, che si occupa del loro inserimento sociale e lavorativo. La Fondazione ha lavorato molto anche sulle politiche per il turismo accessibile in Sicilia e ha realizzato la prima Guida turistica per i diversamente abili, censendo Beni architettonici, naturalisti e culturali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento