Bianco attacca: "Il dissesto? Colpa delle allegre gestioni del centrodestra"

Dopo la notizia della Guardia di Finanza al Comune l'ex sindaco torna a parlare e carica a testa bassa contro Scapagnini e Stancanelli

"Abbiamo appreso con soddisfazione la notizia di un'indagine approfondita sul dissesto finanziario della città, aperta dalla procura catanese e affidata alla Guardia di Finanza". Lo ha afferma l'ex sindaco Enzo Bianco.

"Dopo mesi di ricostruzioni fantasiose - ha aggiunto - di falsità, di numeri in libertà, adesso l'indagine potrà fare piena luce sulle cause che hanno condotto la città al dissesto, come è nato il buco di bilancio e i motivi per cui il piano di rientro del 2013 attualmente in vigore, scritto e approvato dall'amministrazione Stancanelli-Bonaccorsi, non era fondato su dati veri".

Per il predecessore di Pogliese "l'enorme buco di bilancio è stato certificato nel 2012 dalla stessa amministrazione Stancanelli, costretta a dichiarare il predissesto, e si riferisce alle allegre gestioni del centrodestra degli anni 2000, quando furono sperperate le risorse della città".

"Il piano di rientro, invece - prosegue Bianco - avrebbe dovuto ripianare quei debiti. Peccato che si basasse su presupposti che si sono poi rivelati errati, due su tutti: era stata omessa l'incidenza dei debiti fuori bilancio relativi ai contenzioni legali che si sarebbero materializzati negli anni successivi al 2013 (il Piano ne prevedeva 8 milioni in dieci anni, mentre in realtà la cifra vera supera addirittura i 150 milioni) e non erano stati previsti i maggiori tagli statali e regionali che il Comune ha subito: ben 150 milioni per tutta la durata del piano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine l'ex sindaco ha auspicato che "venga fatta piena luce in modo serio e approfondito. Lo merita tutta la città e lo meritano i catanesi che oggi subiscono le conseguenze delle pessime scelte amministrative che hanno condotto al dissesto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Incidente stradale a Giarre, investito mentre attraversa la strada: muore nella notte

Torna su
CataniaToday è in caricamento