Esenzione bollo auto, Marano (M5S): "Momento di confusione: Regione chiarisca"

La deputata regionale ha chiesto chiarimenti in merito all'esenzione del pagamento

La deputata regionale Jose Marano del Movimento Cinque Stelle, ha chiesto alla Regione Siciliana di fare chiarezza sulla norma, recentemente approvata, che prevede la sospensione dei pagamenti del bollo auto. In particolare, la deputata pentastellata chiede di chiarire le modalità di esenzione, quelle per l’applicazione del beneficio e se vi sono procedure da seguire per rimborsare gli utenti che hanno già pagato il bollo.

“In virtù della norma, approvata grazie al sostegno trasversale di diverse forze politiche – dice Marano – si era approvata la sospensione dei pagamenti del bollo auto. Una misura che va incontro ai cittadini in un periodo complesso e che avevo sostenuto in una mia interrogazione. È stata prevista l’esenzione per i pagamenti dovuti da marzo per i veicoli con 53 kw e per chi avesse un reddito non superiore a 15 mila euro e anche per I proprietari di vetture immatricolate prima del 2010”.

“Una misura importante ma che, nei fatti, non trova applicazione poiché non sono state definite dalla Regione le modalità operative per l'esenzione. Questa assenza di indicazioni ha comportato una grande confusione e i cittadini non sanno come comportarsi ed ancora non vi sono indicazioni chiare. Serve, con urgenza, un chiarimento da parte della Regione e lo chiederò con forza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento