menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carmelo Danzì entra nel partito di Calenda: sarà responsabile dell'Agricoltura

"Con il mio nuovo incarico- spiega Danzì- cercherò di contribuire alla costruzione di un partito sempre più forte che possa svolgere un ruolo guida nell’area dei moderati"

Cresce “Azione” in Sicilia, il gruppo che fa capo a Carlo Calenda e che proprio in questi giorni sta organizzando il suo direttivo nell’isola.                                                       

In quest’operazione l’agronomo Carmelo Danzì è stato nominato responsabile dipartimento provinciale Agricoltura e referente etneo del gruppo “Catania con Calenda”.  Danzì, 45 anni, sposato e padre di un ragazzo di 12 anni, è laureato in “Scienze Economico- Agrarie-Estimative” e ha al suo attivo anche un dottorato ricerca nell’Ateneo catanese in “Economia ed energia evolutiva”. Di origini messinesi e con un trascorso nel mondo dell’attività sportiva, Carmelo Danzì è da sempre impegnato in politica e nell’ultimo biennio è stato esperto di staff per l’agricoltura al Parlamento Europeo. 

Sin da ragazzo è legato alle attività di aggregazione sociale e in progetti per la promozione e valorizzazione dei prodotti agricoli tipici della Sicilia, con particolare attenzione al comparto del ficondindia per il quale oggi riveste il ruolo di Presidente del Consorzio di tutela Ficodindia Dop dell’Etna. Nel 2018 ha ricevuto il riconoscimento “Premio per l’innovazione”, conferito da una rivista di settore, per aver riunito i 4 poli del ficodindia: Sud-Ovest Etneo, San Cono, San Margherita del Belice e Roccapalumba. Attualmente, Danzì è anche Innovation Broker di un progetto di ricerca del comparto ficondindicolo con capofila il Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia. 

“Con il mio nuovo incarico - spiega Danzì - cercherò di contribuire alla costruzione di un partito sempre più forte che possa svolgere un ruolo guida nell’area dei moderati.   Azione deve essere capace di guardare a quell’ala della politica, lontana dalla delegittimazione dell’avversario e dell’individuazione del nemico come propaganda. Il mio obiettivo è quello di costruire un partito multifunzionale che, attraverso l’innovazione tecnologica e la rivoluzione digitale, miri alla conquista e al consolidamento di nuovi mercati che riconoscano il valore aggiunto della qualità intrinseca dei prodotti siciliani e più in generale del made in Italy”.

Il nuovo incarico è stato conferito a Danzi dal coordinatore provinciale Alberto Spitale che ha dichiarato: “Siamo certi che Danzì darà un impulso importante per il lancio di Azione a Catania. L’Agricoltura può tornare ad essere una fonte di sviluppo importante per la crescita dell’isola e Danzì come rappresentante del partito ha le competenze adeguate per ridare il giusto interesse a questo rilevante settore per l’economia della Regione”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento