Catalfo (M5S): "Reddito di cittadinanza non si tocca!"

La senatrice pentastellata risponde al leader leghista che, a Catania, aveva avanzato dubbi sull'utilità della misura

"Le dichiarazioni rilasciate da Matteo Salvini a Catania sono l'anticamera della cancellazione del Reddito di Cittadinanza che potrebbe avvenire con la Lega al Governo del Paese. Non gli permetteremo di farlo!". Cosi' in una nota Nunzia Catalfo, senatrice del MoVimento 5 Stelle presidente della Commissione Lavoro, ideatrice del Reddito di Cittadinanza.

L'esponente pentastellata si è affrettata a inviare una nota dopo le parole di Salvini a Catania che hanno messo in dubbio l'utilità della manovra.

"Il Ministro dell'Interno - prosegue la parlamentare 5S - ha inanellato una serie di falsità e luoghi comuni al solo scopo di denigrare la misura voluta dal M5S e che ad oggi ha già raggiunto oltre 2.400.000 cittadini in condizioni di povertà.. Con l'assunzione dei Navigator e l'alacre lavoro che sta svolgendo da mesi il Presidente dell'ANPAL, Domenico Parisi, nelle scorse settimane e' gia' partita la 'fase 2' del Reddito di Cittadinanza che solo nel 2019 portera' all'assunzione di 4.000 nuovi operatori qualificati nei Centri per l'Impiego che aiuteranno i beneficiari a trovare un nuovo impiego. Il Rdc non toglie lavoro nè alimenta il 'nero' come ha detto Salvini. Piuttosto, il Ministro venga in Parlamento a spiegare agli italiani perché ha deciso di aprire la crisi di Governo che costera' alle famiglie 1.200 euro in piu' solo per l'aumento dell'IVA. O ha intenzione di scappare come l'ultima volta?",

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Rientra e trova armi e oltre 6 chili di hashish nel suo deposito

  • "Gli italiani scelgono Catania per il Natale 2019 e il Capodanno 2020"

  • Agenti aggrediti a Librino, arrestato un diciottenne

  • Sequestro di beni all'ex reggente degli Ercolano: nel mirino anche il garage di via Cimarosa

Torna su
CataniaToday è in caricamento