Sabato, 23 Ottobre 2021
Politica

Fusione Sidra e Catania Rete Gas: "Procedure legittime"

Le partecipate replicano alla nota dei consiglieri di opposizione che avevano avanzato dei dubbi sulla fusione

I consiglieri di opposizione avevano avanzato dei dubbi sulle procedure di fusione tra Sidra e Catania Rete Gas e, a stretto giro, è arrivata la replica delle partecipate. 

"Si fa rilevare, innanzitutto, che le procedure sull’organizzazione della fusione tra Sidra e Catania Rete Gas - si legge nella nota - sono pienamente legittime, giacchè adottate dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 40/2019. Con tale deliberazione, l’amministrazione comunale nell’ampio panorama di riorganizzazione gestionale delle società partecipate, attraverso l’operazione societaria della fusione ha inteso prevedere un soggetto imprenditoriale più forte e strategico nel settore dei servizi pubblici essenziali, un soggetto unico che si occuperà delle attività di produzione, distribuzione e commercializzazione nel settore dei servizi pubblici a rete. Si sottolinea che la procedura è in corso e sarà definita secondo il percorso condiviso con Catania Reta Gas e secondo la volontà della proprietà".

Poi un altro chiarimento: "Per quanto concerne l’indennità di funzione da riconoscersi ai responsabili di settore si precisa che tale istituto è previsto dal CCNL e, quindi, essa deve essere riconosciuta a chi ne ha diritto. Tale istituto, sui criteri di erogazione del quale è stato richiesto il parere al prof. avv. Antonino Longo, consulente della società in materia di lavoro, è opportuno che venga riconosciuto in base agli stessi criteri adottati da Catania Rete Gas per evitare che, al momento della prevista fusione, emergano discrepanze di alcun genere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fusione Sidra e Catania Rete Gas: "Procedure legittime"

CataniaToday è in caricamento