Gravina di Catania, nasce il circolo di Unità Siciliana - Le Api

La cerimonia di costituzione si è svolta alla presenza del portavoce nazionale Salvo Fleres

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

È nato a Gravina di Catania il circolo di Unità Siciliana-Le Api. La cerimonia di costituzione si è svolta alla presenza del Portavoce nazionale on. dott. Salvo Fleres, del coordinatore, dott. Santo Leanza e di numerosi cittadini che hanno accolto con grande interesse questa nuova iniziativa. Nel corso dell’incontro sono stati ricordati i temi fondanti che hanno portato alla nascita del movimento: lavoro, sviluppo economico, piena applicazione dello statuto siciliano, perequazione sociale ed infrastrutturale, ponte, valorizzazione dei prodotti e delle risorse agricole, artigianali, turistiche, ambientali, artistiche ed archeologiche della regione, difesa dei diritti dei soggetti deboli, dei disabili, riqualificazione delle periferie. Presidente del Circolo di Gravina è stato eletto Antonio Giuseppe Paladino, segretario Salvatore Romeo, responsabile organizzativo Roberto Dinolfo e responsabile amministrativo Antonino Torrisi. Nei prossimi giorni il circolo di Unità Siciliana-Le Api presenterà alla cittadinanza il progetto di rinascita del comune con particolare riferimento alle problematiche legate alle opere pubbliche, alla viabilità, al lavoro, ai servizi sociali, ed ai i fondi europei. “Chiameremo a discuterne tutta Gravina”, ha detto in merito il segretario Romeo, “perché riteniamo la partecipazione popolare l’unica garanzia reale contro ogni scelta non conforme agli interessi del nostro Comune e dell’intero territorio.”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento