Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica

Classifica “Il Sole 24 ore”, Sangiorgio (SPS): “Fa sorridere il commento dell’ex sindaco Bianco"

"Si tratta coloro che hanno contributo al dissesto del Comune, sconfitti sonoramente alle urne"

"Mi dispiace davvero vedere il Sindaco della mia Città precipitare all’ultimo posto come gradimento tra tutti i Sindaci d’Italia. Mi dispiace davvero. In 3 anni Pogliese ha perso larga parte del consenso che lo aveva portato al successo. In Città si respira quest’aria di sfiducia. ‘N mani a nuddu sento dire sempre più spesso. Rivolgo un appello: non possiamo vedere Catania precipitare senza reagire. Nelle naturali e doverose differenze politiche, uniamo gli sforzi di tutti per dare un impulso vitale alla Città, per sbloccare progetti, per mobilitare la società civile, le forze sociali. Non chiediamo nulla in cambio; né poltrone né incarichi. Chiediamo da dare una mano a Catania. Non accettarla sarebbe davvero un peccato, grave". E' il commento di Enzo Bianco, ex sindaco di Catania, in merito alla posizione occupata da Pogliese nella classifica de "Il Sole 24 ore".

E proprio su quanto dichiarato da Bianco, interviene il consigliere comunale Luca Sangiorgio (Sps): "Non sorprende più di tanto la canea di chi approfitta di un sondaggio per scagliarsi contro Salvo Pogliese e l’impegno profuso per risollevare le sorti di una città, gravata da 1,6 miliardi di debiti, un personale ridotto all’osso, un corpo della polizia municipale che è meno di un terzo di quello necessario, un appalto dei rifiuti redatto nel 2016 di cui finalmente ci stiamo liberando. Certo lascia un po' sorridere che tra quanti scagliano sommari giudizi ci sia anche l’ex sindaco Bianco e un ex assessore della sua giunta, cioè proprio coloro che hanno contributo al dissesto del Comune, sconfitti sonoramente alle urne, artefici di una gestione “scriteriata” e che oggi si ergono a paladini del buon nome della città, la stessa comunità che hanno offeso con 5 anni di malgoverno e cattiva gestione. Vorrei invece ricordare e soffermarmi sui tangibili risultati amministrativi della sindacatura di Salvo Pogliese: oltre venti cantieri piccoli e grandi aperti in città; una correzione di rotta della fasulla e dissennata gestione finanziaria; il risanamento della partecipate, ora tutte in attivo, e la fusione Amt-Sostare dopo rinvii e fallimenti che genera risparmi ed efficienza; un nuovo dialogo coi cittadini dopo cinque anni di distacco mentre altri stavano chiusi nel Palazzo ad autocelebrarsi; un piano regolatore oramai avviato alla sua definizione; un rapporto con il consiglio comunale improntato alla lealtà e con assidua presenza in aula del primo cittadino; concorsi celebrati in pochi giorni a differenza dei tempi biblici di prima; una rimodulazione dei fondi comunitari, con le progettazioni che stanno finalmente sanando il vuoto di opere pubbliche lasciato dalla precedente amministrazione. Ciò e tanto altro rappresentano il saldo effettivo di una rotta che è fondata sulla concreta azione di Pogliese, che di certo non può essere cancellata da un sondaggio di discutibile valenza e dalle incerte, e sicuramente approssimative, modalità di rilevamento. Come forza di maggioranza ai nostri avversari politici non chiediamo indulgenza, perchè ne conosciamo doppiezza e capacità mistificatoria ma nell’interesse della comunità dei cittadini che vive un momento drammatico per la pandemia e anni di malgoverno, ci appelliamo affinchè rispettino almeno il buon senso prima di parlare, ricordando che spesso “fa chiu cumpassa” un dignitoso silenzio".

Sulla questione è intervenuto anche il consigliere Sebastiano Anastasi, capogruppo Grande Catania: "Consideriamo ingeneroso ed ingiusto il recente sondaggio del sole 24 ore e le relative polemiche rispetto allo straordinario impegno profuso in città dall'instancabile sindaco Pogliese"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Classifica “Il Sole 24 ore”, Sangiorgio (SPS): “Fa sorridere il commento dell’ex sindaco Bianco"

CataniaToday è in caricamento