menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Commissione Sanità, incontro su lotta al randagismo e maltrattamento animali 

Controllo e microchippatura degli animali ma anche lotta a maltrattamenti, abbandoni e randagismo. E' il tema discusso nel corso dell'ultima seduta della commissione consiliare

Controllo e microchippatura degli animali ma anche lotta a maltrattamenti, abbandoni e randagismo. E' il tema discusso nel corso dell'ultima seduta della Commissione consiliare Sanità, presieduta da Sara Pettinato. All'incontro, che si è svolto in videoconferenza, hanno partecipato l'assessore alla Tutela e Benessere degli animali, Michele Cristaldi, il direttore Uoc Igiene veterinaria urbana dell'Asp, Michelangelo Privitera, e la presidente della sezione di Catania della Leidaa (Lega italiana per la difesa degli animali e dell'ambiente), Alessandra Pitanza.

“La prima questione da affrontare – ha detto la presidente Pettinato - è quella etica: è necessario riacquisire il senso civico del rispetto per gli animali e di tutte le normative in materia, anche con percorsi educativi e formativi che partano dalle scuole. Occorre inoltre  promuovere modelli di gestione più incisivi, per esempio sovracomunali. Il territorio catanese – ha continuato Pettinato - registra numeri migliori rispetto alle altre province siciliane, tuttavia questa rimane una 'piaga sociale' che può e deve essere combattuta con urgenza attraverso strumenti normativi a livelli regionale e comunali. Il caso del pitbull ferito ritrovato sabato scorso alla Plaia, ma anche l'iter amministrativo di approvazione del nuovo regolamento regionale in tema di contrasto al randagismo, rallentato anche dal Covid, ci spingono a una forte presa di posizione con l'intenzione di convocare a brevissimo un incontro ufficiale con la Commissione regionale Sanità perché il tema investe tutta l'isola”.

“I nostri uffici – ha sottolineato l'assessore Cristaldi –  hanno attivato già da tempo, insieme con l'Asp veterinaria, una serie di iniziative finalizzate al controllo e alla microchippatura degli animali. Di fondamentale importanza sono anche le attività di sensibilizzazione affinché i cittadini segnalino  casi di detenzione o maltrattamento di cani o altri animali, per l'avvio di interventi celeri e proficui. Ringrazio la Commissione Sanità per l'impegno e l'attenzione messi in campo,   l'Amministrazione non farà mancare tutto il suo sostegno e la sua collaborazione”.

“La nuova legge regionale sul randagismo, già presentata e da approvare – ha spiegato Privitera – introduce tra le altre cose la deroga per un anno delle sanzioni per la mancata microchippatura entro 60 giorni del cane di proprietà (fissata oggi a 176 euro); in questo caso dovrebbe subentrare uno specifico regolamento comunale di Igiene, per introdurre una minima sanzione, se verrà superato il termine previsto, incentivando così i cittadini a mettersi in regola. Le somme saranno destinate in parte al servizio veterinario, in parte ai Comuni, per la lotta al randagismo”.

“Il nostro appello, da sempre, è rivolto all'opinione pubblica – ha aggiunto Pitanza – i cittadini hanno il dovere civico di segnalare e allertare i soccorsi,  anche attraverso le associazioni attive sul territorio, nei casi di maltrattamenti o detenzioni di animali non idonee. È fondamentale la collaborazione con le istituzioni e le forze dell'ordine”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Alimentazione

Aglio: tipologie, proprietà e benefici

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento