menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Danilo Sottile - Cisl

Danilo Sottile - Cisl

Comune, Cisl chiede incontro all'amministrazione per i crediti vantati dai dipendenti

“Quello che ci preoccupa come sindacato – dichiara Danilo Sottile, segretario della Federazione provinciale di Catania – è  il tempo che occorre per poter affermare i diritti dei lavoratori. Per questo reiteriamo la richiesta di un incontro urgente con l'amministrazione"

Un incontro immediato con l’amministrazione comunale: è quanto chiede la Cisl Funzione Pubblica, Federazione provinciale di Catania, per fare chiarezza su tutte le voci che circolano sulla questione della massa passiva, ovvero di crediti arretrati vantati dai dipendenti comunali. In un documento inviato dall’Organismo straordinario di liquidazione all’amministrazione comunale, infatti, l’Organismo straordinario ha restituito tutti gli atti inviati dalla Direzione del Personale con le richieste delle  certificazioni dei crediti vantati dai dipendenti, giustificando tale atto con la ritardata approvazione del fondo 2017/2018 avvenuta dopo il dissesto. Per questo, a detta dell’Organismo tale debito non può più gravare sulla commissione liquidatrice ma diventa in tutto e per tutto dell'amministrazione. In tale documento tra l'altro viene ribadita la legittimità e l'obbligo di pagamento di quanto vantato dai dipendenti.

Allo stato attuale le uniche notizie certe sulla questione della massa passiva è proprio il documento emesso dall'Organismo la quale, in modo del tutto inconsueto, ha delegato l’amministrazione a fare pervenire la comunicazione a tutte le sigle sindacali. Nello stesso documento, a parere di Cisl FP, vengono fatte delle affermazioni che penalizzano i lavoratori e la stessa amministrazione comunale, che dovrà finanziare i crediti vantati dai dipendenti con le casse della gestione ordinaria.

“Quello che ci preoccupa come CISL FP – dichiara Danilo Sottile, segretario della Federazione provinciale di Catania – è  il tempo che occorre per poter affermare i diritti dei lavoratori. Per questo reiteriamo la richiesta di un incontro urgente con l'Amministrazione, attivando nel contempo  i nostri consulenti affinché si possa fare chiarezza ed avere risposte su quale strada intrapresa sia giusta, se quella della OSL o  quella a suo tempo tracciata dall'Amministrazione. In ogni caso – conclude Sottile – abbiamo dato mandato di attivare tutti i percorsi, anche legali, affinché nostri iscritti possano avere  il massimo supporto al fine di poter scrivere la parole fine a questo penoso problema”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento