Domenica, 20 Giugno 2021
Politica

Consegnati in Municipio i primi tesserini ai volontari animalisti accreditati

La consegna dei primi dieci “tesserini” ai volontari animalisti accreditati dà il via ufficialmente al registro istituito dall'amministrazione comunale per favorire le attività di collaborazione nell'ambito della tutela degli animali e del contrasto al randagismo

La consegna nel Palazzo degli Elefanti dei primi dieci “tesserini” ai volontari animalisti accreditati dà il via ufficialmente al registro istituito dall'Amministrazione comunale per favorire le attività di collaborazione nell'ambito della tutela degli animali e del contrasto al randagismo. E' stato il sindaco Salvo Pogliese, affiancato dall'assessore alla Tutela e benessere degli animali, Michele Cristaldi, a consegnare i primi badge nell'aula consiliare, presente il presidente dell'Assemblea cittadina Giuseppe Castiglione, il responsabile del servizio di Igiene urbana veterinaria dell'Asp,  Michelangelo Privitera, e l'avvocato Donata Deodati dello staff dell'assessore Cristaldi.

“Quello della sussidiarietà – ha detto il sindaco Pogliese - è uno dei principi fondamentali sui quali si basa l'operare della nostra amministrazione, e il volontariato rappresenta la parte più nobile della società. Questo registro dà un riconoscimento a chi ogni giorno offre il proprio fattivo contributo a favore della nostra comunità insieme con l'Asp e gli uffici. Ringrazio tutti di cuore per l'impegno sinergico che segna l'avvio di nuovi percorsi in questo importante settore”.

“Il registro – ha sottolineato Cristaldi – costituisce un punto d'inizio, con il quale cerchiamo di mettere ordine e organizzazione in un mondo sinora privo di coordinamento, assicurando tra l'altro standard di qualità e serietà. Ogni iscritto deve possedere requisiti di professionalità  e attenersi  inoltre a un codice comportamentale che annovera, tra i vari punti, l'impegno a presentare entro il 31 dicembre di ogni anno una relazione dettagliata sull'attività svolta, pena la cancellazione dall'albo”. “La sinergia tra il Comune, l'Asp e i volontari – ha  confermato Privitera – è fondamentale nella lotta al randagismo e il cammino intrapreso, su input del Comune, è l'unico possibile per raggiungere risultati importanti”.

L'istituzione dell'elenco dei volontari animalisti risponde all'ordinanza sindacale n.107 del 7 del giugno 2019, che mira ad accreditare cittadini singoli o associati intenzionati a esercitare gratuitamente attività di volontariato finalizzato ad arginare il fenomeno del randagismo. L'elenco è aperto a privati cittadini, maggiori di 18 anni,  o a soci di associazioni animaliste sia iscritte all'albo regionale (art. 19 della L.R. 15/2000), sia costituite con atto pubblico ma non iscritte all'Albo regionale. Tra i requisiti richiesti, a  garanzia di affidabilità e correttezza nello svolgimento delle attività, figura l'aver partecipato a un corso di formazione specifico in materia o l'impegno a conseguire l'attestato di formazione entro 12 mesi dall'iscrizione. E' precluso l'accesso a chi ha subito condanne per abbandono, maltrattamento o uccisioni di animali o è  incorso in sanzioni amministrative per il mancato rispetto della legge regionale 15/2000  e del regolamento comunale di cui alla delibera del consiglio comunale n. 83 del 18/11/2009. 

L'adesione all'iniziativa è possibile attraverso la sezione del sito web del Comune che propone anche  le informazioni e i canali di accesso facilitato per usufruire di una serie di servizi e permette anche di presentare segnalazioni riguardo a presunti maltrattamenti, richieste di adozione di gatti o cani randagi, dichiarazioni di ritrovamento, richieste di affidamento.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consegnati in Municipio i primi tesserini ai volontari animalisti accreditati

CataniaToday è in caricamento