Non funziona la diretta Youtube: rinviato il primo consiglio comunale in streaming

Per un problema alla piattaforma telematica non si è potuto tenere il primo civico consesso dopo l'emergenza covid19. Opposizioni all'attacco e il rammarico del presidente Castiglione

Doveva essere il primo consiglio della storia etnea ad essere tenuto interamente in streaming ma così non è stato. La piattaforma utilizzata dal Comune non riusciva ad "agganciarsi" al social network Youtube e di conseguenza la seduta è stata rinviata, con grande rammarico del presidente Giuseppe Castiglione e con le accuse incrociate dell'opposizione, tra cui Italia Viva e Movimento Cinque Stelle.

Il consiglio comunale di ieri, il primo dopo il lungo stop imposto dal covid19, non prevedeva la votazione di atti o delibere urgenti ma avrebbe permesso un confronto tra la politica cittadini e il sindaco per fare il punto sulle azioni messe in campo per contrastare l'emergenza sociale e sanitaria attuale. Dopo una relazione del sindaco, così come si era stabilito con i capigruppo, ci sarebbero stati gli interventi dei consiglieri comunali con un timing di 5 minuti a testa.

Però la tecnologia ha "tradito" la politica. Dopo un primo rinvio del consiglio - dovuto all'assenza del sindaco che era impegnato in videoconferenza con il premier Conte e con gli altri colleghi delle città metropolitane - i consiglieri, quasi tutti presenti e collegati in streaming, hanno fatto notare che la diretta su Youtube non funzionava. In questo modo non si poteva dare evidenza pubblica al consiglio che, di fatto, sarebbe stato "a porte chiuse" senza la possibilità per i cittadini di poter seguire i lavori. Così il presidente del civico consesso Giuseppe Castiglione ha deciso per il rinvio della seduta. Da qui le reazioni dell'opposizione che ha criticato aspramente il "flop" della seduta.

"Dopo tre mesi di preparazione ed organizzazione - ha detto Francesca Ricotta di Italia Viva - la piattaforma informatica acquistata dall’amministrazione Pogliese non consente la diretta streaming su Youtube. Da tre mesi tutti aspettiamo di riunirci per dialogare e comprendere quale sia la progettualità del sindaco per far ripartire la nostra città .L’amministrazione Pogliese agisce con una superficialità, una incapacità ed una incompetenza senza precedenti, che in questa fase danneggia i catanesi e l’economia della nostra città".

Eppure i consiglieri avevano provato la piattaforma la mattina e sembrava che tutto filasse liscio. Il "tradimento" della tecnologia amareggia il presidente Castiglione: "Non potendo trasmettere in diretta per un problema tecnico ho deciso di sospendere la seduta e di rinviarla. Ho subito effettuato un incontro e un sopralluogo con i tecnici del Comune per capire quale sia il problema ed è doveroso che la città possa vedere i lavori del consiglio così come è sempre avvenuto. Si è trattato di un problema di natura tecnologica e sono dispiaciuto: stiamo lavorando affinché non accada più ma abbiamo sempre garantito la massima trasparenza possibile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto il presidente, a Catania Today, ha anticipato che la prossima seduta non sarà in streaming ma i consiglieri comunali torneranno a riunirsi nell'aula di Palazzo degli Elefanti. Allo studio ci sono le misure di distanziamento da prevedere e l'eventuale accesso del pubblico in aula. Una data ancora non c'è ma si presume che, a stretto giro, i consiglieri torneranno a riunirsi per ascoltare le parole del primo cittadino. Già da qualche mese, inoltre, le sedute del consiglio venivano trasmesse in diretta Youtube e quindi non dovrebbero verificarsi problemi. In questi mesi anche le commissioni consiliari sono avvenute in streaming e trasmesse in diretta: anche in questo caso la tecnica ha, a volte, lasciato qualcosa a desiderare. Spesso le connessioni impedivano di comprendere in maniera fluida gli interventi ma sarebbe utile proseguire, una volta che ci si tornerà a riunire nei palazzi della politica, con le commissioni consiliari trasmesse in diretta: un tassello in più per un "palazzo di vetro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reati fiscali, coinvolti nomi della cordata interessata al Calcio Catania: gli arrestati

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 10 luglio 2020

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, auto contro tir: morta una donna, grave il figlio

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

Torna su