rotate-mobile
Politica Giarre

Giarre, ha giurato il neoconsigliere comunale Carmelo Strazzeri

E' subentrato come primo dei non eletti della lista ‘Impegno comune’ dopo le dimissioni di Salvo Mauro

Ha giurato il neoconsigliere comunale giarrese Carmelo Strazzeri, subentrato come primo dei non eletti della lista ‘Impegno comune’, dopo le dimissioni di Salvo Mauro. La surroga, tra i punti all’ordine del giorno, ha aperto la seduta consiliare a Giarre.

“In seguito alle dimissioni del consigliere Mauro, abbiamo accolto, in seno al Senato cittadino, il consigliere Carmelo Strazzeri – ha detto Giovanni Barbagallo, presidente del Consiglio comunale di Giarre - Sono sicuro che con la sua preparazione e la dedizione che lo contraddistingue sarà un valido aiuto per il civico consesso. A lui vanno i miei migliori auguri per un proficuo lavoro”.

Carmelo Strazzeri ha già occupato uno scranno durante le sindacature di Teresa Sodano e Roberto Bonaccorsi. “Un ringraziamento devo farlo, innanzitutto, a Salvo mauro Mauro che mi ha permesso di rappresentare la lista “Impegno comune” – ha detto il neoconsigliere – Il mio sarà un ruolo di opposizione costruttiva, senza ostruzionismo. Valuterò tutte le proposte che arriveranno in consiglio comunale e voterò in base al contenuto della proposta. Tutto al fine di migliorare la comunità giarrese. Un ringraziamento va alla mia candidata sindaca Patrizia Lionti, che con la sua tenacia mi ha voluta nella lista consentendomi, oggi, di far parte di questo consiglio comunale. Lavorerò al meglio”.

Durante la seduta consiliare si è anche proceduto all’estrazione dei nuovi revisori contabili per il prossimo triennio, 2021-2024. Questi i nominativi usciti dal sorteggio telematico: Fabio Campagna, Daniele Uccello e Ignazio Napoli. Rinviato alla prossima seduta il punto relativo alla regolarizzazione della spesa per i lavori di somma urgenza affidati in seguito alla copiosa caduta di cenere vulcanica. “Il consiglio comunale è stato celere, non solo nell’adempiere ai suoi doveri attuali – ha proseguito il presidente Barbagallo - ma anche ai doveri del Consiglio comunale precedente, che aveva lasciato diversi punti importanti da esitare tassativamente entro la fine dell’anno. Abbiamo, quindi, garantito la correttezza e la continuità amministrativa nel rispetto di tutti. La nostra priorità, adesso – ha concluso - sarà quella di completare l’iter della proposta n. 90, affinché tutte le ditte coinvolte nella raccolta della sabbia vulcanica siano, com’è giusto, pagate per il servizio reso.” 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giarre, ha giurato il neoconsigliere comunale Carmelo Strazzeri

CataniaToday è in caricamento