Coronavirus, il consigliere Barresi: "Fase due: riapriamo in sicurezza i mercati storici"

L'esponente della maggioranza, in un documento, ha lanciato alcune proposte per far ripartire il tessuto economico cittadino

In un appello pubblico il consigliere di maggioranza Andrea Barresi ha chiesto, all'amministrazione ma anche a sindacati e associazioni di categoria, di programmare la fase due e ha lanciato alcune proposte. Nel lungo excursus il consigliere ha ripercorso le tappe dell'emergenza e ha sottolineato gli interventi messi in campo dal Comune etneo, come la sospensione del pagamento della tari, del suolo pubblico e del pagamento delle rette degli asili nido.

Ma adesso Barresi ha chiesto "la riapertura graduale ed in assoluta sicurezza dei mercati storici e rionali della nostra città (come fiera, pescheria e mercati settimanali) attuando un confronto democratico ed istituzionali con gli operatori del settore, i quali possono offrire un contribuito serio" e ha proposto "per tutti i commercianti operanti nel settore della ristorazione una maggiore estensione del suolo pubblico anche in vie e piazze adiacenti la propria attività commerciale al fine di dare agli stessi l’opportunità di poter garantire il rispetto delle norme di distanziamento che saranno previste dai vari decreti, utilizzando delle tariffe forfettarie".

Inoltre l'esponente consigliare ha chiesto "l'apertura graduale, con sanificazione, potatura e scerbamento del cimitero, dei parchi giochi e dei giardini storici" e la messa in campo di "strumenti leggeri e spalmabili nel corso dell'anno per il pagamento dei tributi locali a tutti i cittadini e commercianti prevedendo rateizzazioni ordinarie sul corrente". Infine un occhio rivolto al turismo con la richiesta di un confronto con i gestori degli stabilimenti balneari e un tavolo permanente con le associazioni degli albergatori, la Regione, l'autorità portuale e i vertici dell'aeroporto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento