menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Musumeci pensa di chiudere tutta la Sicilia: "Paghiamo le conseguenze di Pasqua e Pasquetta"

Il presidente della Regione ha tenuto una conferenza stampa a Catania e parlando dei dati Covid ha fatto chiarezza sui 258 morti e sui 6.000 guariti ricalcolati ieri e che hanno scatenato polemiche

Il presidente della Regione ha tenuto, nel pomeriggio, una conferenza stampa a Catania sulla situazione dell'emergenza pandemica e sulla campagna vaccinale in Sicilia. Non ha esitato a difendere l'azione del governo regionale e ha replicato alle polemiche che si erano sollevate in merito ai dati comunicati relativamente ai guariti e ai morti a causa del Covid19. Però, prima di tutto, il governatore ha lanciato l'allarme sui contagi che si sarebbero diffusi nel periodo pasquale.

Video | L'intervista a Musumeci 

"Quello che mi preoccupa è la Sicilia. Quello che abbiamo registrato in provincia di Palermo vale anche per il resto dell'isola: abbiamo un Rt di 1,22, il massimo è 1,25. E' facile pensare che se la soluzione del palermitano dovesse estendersi ad altre due o tre zone della Sicilia, saremo costretti a chiudere", ha esordito Musumeci.

Poi la stoccata: "Il mio governo non vuole nascondere né i morti, né i guariti. Noi sappiamo essere falchi e colombe, ma in questo caso non vogliamo essere né l'uno e né l'altro: i siciliani devono sapere che al governo c'é gente per bene".

"Serve fare chiarezza all'interno una pandemia - ha continuato Musumeci . che ancora fa sentire il suo peso e per essere al centro di una ignobile campagna di denigrazione politica che ha come protagonisti alcuni deputati di opposizione che 'scappati di casa' tendono a dimenticare il loro passato".

"Sono quelli del sistema Lumia - ha aggiunto il presidente - li vedete come tanti sciacalli, perchè questo sono, accerchiare il governo di centrodestra nei momenti di apparente difficoltà per potersi avventare sulla preda. Chi pensa che il mio fare istituzionale è solo debolezza ha sbagliato".

"I siciliani - ha sottolineato- devono sapere che il Governo della Regione è affidato a persone perbene". Infine il governatore ha chiosato: "Ma come si fa in questo momento a pensare al consenso? Non si può fare morire la gente senza scrupoli e senza senso di responsabilità. C'è una sola soluzione fare raggiungere l'immunità e vaccinare i siciliani. Abbiamo tutto quello che serve per procedere alla vaccinazione, ma mancano solo i vaccini. Vaccinazione che determinerebbe un grosso vantaggio per l'economia turistica dell'Isola".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Sostituzione infissi: come ottenere lo sconto in fattura

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento