menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cortile Platamone, tappa catanese per il "Viaggio in Italia" di Fabrizio Barca

Per Barca, ex ministro del governo Monti ed esponente della sinistra del Pd, per far ripartire la partecipazione politica degli italiani "bisogna portare dentro al partito la voglia di fare che è presente nel mondo delle associazioni"

Tappa catanese, ieri mattina al Cortile Platamone, per  il Viaggio in Italia di Fabrizio Barca, avviato ad aprile per discutere il documento “Un partito nuovo per un nuovo governo”, arricchirlo, intersecare altre riflessioni e pratiche concrete del Partito Democratico nei territori.

All’incontro di ieri dal titolo “Politica, partecipazione, partito”, moderato da Daria Motta e Andrea Micciché dell’associazione Catania in Movimento, sono intervenuti il sottosegretario alla Giustizia Giuseppe Berretta, Dario Montana dell’associazione Libera, il consigliere comunale di Motta Sant’Anastasia Danilo Festa, Michele Calabretta, ingegnere, Antonio Las Casas, ricercatore dell’Università di Catania, e rappresentanti di associazioni territoriali e civiche vicine al Partito Democratico.

Per Barca, ex ministro del governo Monti ed esponente della sinistra del Pd, per far ripartire la partecipazione politica degli italiani “bisogna portare dentro al partito la voglia di fare che è presente nel mondo delle associazioni”. “Se la sinistra costruirà questo partito, muovendo dai partiti che esistono, segnatamente dal Partito Democratico, dalle esperienze in corso, dalle strutture territoriali che tentano già oggi di operare nel nuovo modo -  ha spiegato Barca - le forze politiche che si raccolgono attorno a culture e convincimenti diversi saranno spinte a rinnovarsi anche esse, dando vita a una sfida alta, necessaria al rilancio del Paese”.

E se questo è il partito del sogno, nel discorso di Barca non manca un riferimento anche al difficile presente e alle dimissioni minacciate dai parlamentari del Pdl: “E’ davanti al Parlamento che le questioni vanno poste – ha dichiarato Barca -  la vicinanza ad una persona non va confusa con gli interessi del Paese”.

Ottimismo infine da parte di Fabrizio Barca sul futuro prossimo del Pd: “Nei momenti difficili, il Pd si ricompatta e non è casuale che proprio ora si sia trovata l’unità sulle regole”. Apprezzamento per il documento di Fabrizio Barca - definito “una ventata d’aria nuova” - e riferimenti alla politica siciliana nell’intervento del sottosegretario Giuseppe Berretta: “Il Partito Democratico siciliano deve risolvere i suoi problemi qui in Sicilia senza invocare l’intervento di Roma” ha detto.  L’iniziativa è stata organizzata dall’associazione catanese Catania in Movimento, nata alcuni mesi fa, attiva sul territorio cittadino e rappresentata in Consiglio comunale dal giovane consigliere Niccolò Notarbartolo. Obiettivo dell’associazione è stimolare discussioni e partecipazione sui problemi concreti della città e avviare un dibattito sul Pd, e in generale, sul ruolo dei partiti in Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Consiglio comunale, seduta straordinaria sull'emergenza Covid

  • Cronaca

    Nuovo furto alla "Campanella Sturzo" di Librino: è il quarto in due mesi

  • Cronaca

    Trasporta in un suv 7 chili di marijuana "skunk": arrestato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento