I nuovi propositi di Crocetta per il 2013: ecco cosa farà

Anche a Natale la giunta si è riunita per approvare la legge di stabilità, la manovra di bilancio e l'esercizio provvisorio. Questi ultimi due provvedimenti, assieme al Dpef, saranno poi depositati per l'esame in commissione Bilancio

Anche a Natale la giunta si è riunita per approvare la legge di stabilità, la manovra di bilancio e l'esercizio provvisorio. Questi ultimi due provvedimenti, assieme al Dpef, saranno poi depositati per l'esame in commissione Bilancio prima di approdare in aula.

Ma la Giunta non era al completo. Assenti gli assessori Franco Battiato e Luca Bianchi, con deleghe al Turismo e all'Economia. Non presente anche il professore Antonio Zichichi: Crocetta non ha ancora firmato il decreto di nomina. Ai loro posti, tra i banchi del governo, gli altri assessori.

Nel prossimo bilancio ci saranno tagli alla spesa per un miliardo di euro. Il governo approverà a giorni il bilancio di previsione per il 2013 in giunta, assieme all'esercizio provvisorio, in modo da portare il documento contabile in assemblea regionale per l'approvazione entro il 31 dicembre. Crocetta non è entrato nei dettagli, ma ha assicurato che "lo stato sociale non sarà toccato" e che "saranno eliminati alcuni sprechi". 

In programma anche l'utilizzo dei fondi Ue per il periodo 2012-2014 per una spesa di 6 miliardi di euro. I fondi, ha spiegato Crocetta, saranno stanziati nelle aree di crisi come Termini Imerese, per le imprese che operano nelle zone colpite da calamità naturali, misure a favore delle fasce deboli, del precariato, della diversabilità, per i collegamenti nord-sud, quelli con l'aeroporto di Comiso (Rg), per lo sviluppo nelle 17 zone franche urbane e per il 'patto dei sindaci' con 5 miliardi.

Stop a 13 società pubbliche entro febbraio "che pur essendo in liquidazione da una decina d'anni hanno continuato a spendere" e controlli su un'altra trentina di compartecipate.

In conclusione, Crocetta: "Ho registrato il programma dal segretario comunale di Tusa, il comune dove risiedo prevalentemente da qualche mese e oggi lo ripresento perché bisogna confermare tutti gli impegni assunti in campagna elettorale" ha detto. Poi ha aggiunto: "Scusate se ci saranno alcuni verbi sbagliati perché nel programma erano coniugati al futuro e adesso dovrebbero essere letti al presente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento