Venerdì, 23 Luglio 2021
Politica

Crescono le micro-discariche a Giarre, la Lega chiede telecamere

Durante le feste natalizie, su marciapiedi e piazze sono stati abbandonati rifiuti di ogni genere, dai mobili agli scarti edili, dai materassi agli pneumatici

Continuano a fiorire tra le vie giarresi le microdiscariche, sia nel centro storico che nella periferia. Un fenomeno che, secondo la sezione locale della Lega, ha subito un’impennata durante le recenti festività. Su marciapiedi e piazze sono stati abbandonati rifiuti di ogni genere, dai mobili agli scarti edili, dai materassi agli pneumatici. “Neanche le feste di Natale e Capodanno hanno fermato gli incivili che, impuniti e senza nessuna sorveglianza attiva, hanno scaricato di tutto e di più per le vie della nostra città – dichiara il commissario cittadino della Lega Per Salvini Premier, Giovanni Barbagallo - Una vera e propria emergenza rifiuti, che vede alcune delle nostre strade principali invase da immondizia di ogni genere (materassi, scarti edili, pneumatici, vetro, mobilia ed altro). Le vie più colpite sono sempre le stesse: via Alcide De Gasperi, via Minghetti, piazza Biagio Andò, via Brancati e piazza San Giovanni Bosco, davanti alle scuole elementari”.

Il commissario leghista chiede che l’amministrazione comunale torni ad occuparsi dei problemi dei cittadini, invece di pensare alla campagna elettorale. “Mentre l’amministrazione comunale pensa a spartirsi le poltrone – prosegue Giovanni Barbagallo - non vi è alcun piano di contrasto all’abbandono dei rifiuti. Si pensi, piuttosto, ad installare telecamere di sorveglianza, foto trappole e ad inviare i vigli urbani come presidio nelle aree maggiormente esposte al fenomeno. I giarresi non possono tollerare oltre lo stucchevole teatrino della politica che si ripercuote su una città sempre più sporca e indecorosa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescono le micro-discariche a Giarre, la Lega chiede telecamere

CataniaToday è in caricamento