Drago e il "tradimento" della sua maggioranza, risponde l'assessore Di Modica: "Non mi dimetto"

Il sindaco uscente di Sci Castello ha dichiarato "Lunedì mattina al Comune gli assessori Danubio, Di Modica e Romeo dimissionari. Alleanza con l'opposizione tradimento del mandato elettorale". Ma Di Modica non ci sta

Il sindaco uscente di Sci Castello ha dichiarato "Lunedì mattina al Comune gli assessori Danubio, Di Modica e Romeo dimissionari. Alleanza con l'opposizione tradimento del mandato elettorale". Sulla questione è intervenuto l'assessore Massimiliano Di Modica in risposta a quanto dichiarato dal Sindaco uscente Drago: "In questi ultimi dieci anni non è mai venuta a mancare la lealtà da parte di Massimiliano Di Modica, del Cons. Grasso Santo Grasso e Coord. Comunale Lega Angelo Murabito al Sindaco Drago e appunto per questo nessuno sta tradendo alcun mandato elettorale. Si è deciso collegialmente, in maniera assai condivisa, 11 consiglieri comunali, il Presidente del Consiglio Comunale e 3 Assessori su 4, di sostenere Carmelo Scandurra come sintesi della volontà cittadina". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Drago non può pretendere che sia lui a decidere chi debba succederlo. Caro sindaco viviamo in democrazia! Io, non mi dimetto - dichiara Di Modica - Che sia lui a sfiduciarmi soltanto perché non obbedisco ai suoi dictat".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

  • Duro colpo ai Brunetto: le dinamiche del clan tra estorsioni, minacce e pestaggi

Torna su
CataniaToday è in caricamento