menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migranti, Drago (M5S) a Musumeci: “Serve piano per accoglienza e sicurezza sanitaria”

La senatrice ha messo sul tappeto alcune proposte nel caso di nuovi sbarchi

La senatrice del Movimento Cinque Stelle Tiziana Drago ha scritto una missiva al presidente della Regione Nello Musumeci proponendo un piano d'azione per la gestione di eventuali nuovi sbarchi di migranti a fronte dell'emergenza sanitaria in atto. L'esponente pentastellata ha lanciato una serie di proposte e ha chiesto l'eventuale possibilità di un confronto in web conference con tutti gli attori istituzionali e non della filiera dell'accoglienza per discuterne.

“Con l'avvicinarsi dell'estate – spiega Drago – saranno migliaia i migranti che tenteranno la traversata del Mediterraneo ed è nostro dovere farci trovare pronti coniugando la tutela delle vite umane alla tutela sanitaria, per evitare pericolose propogazioni del contagio da covid19”.

“Per questa ragione ho proposto un progetto di più ampio respiro, prevedendo alcune azioni mirate. Innanzitutto occorre una individuazione di siti idonei, nei Comuni, per approntare presidi sanitari mobili con funzioni di pronto soccorso in modo tale da poter scremare eventuali nuovi arrivi prima del successivo trasferimento a strutture sanitarie di livello superiore o in luoghi di alloggiamento/ospitalità”.

“In questo senso occorre anche individuare infrastrutture militari, come basi logistiche in uso o dismesse – come la base militare addestrativa di Cefalù o l'ospedale militare di Palermo - o strutture come il Cara di Mineo, per adibirle a ricoveri di emergenza e quarantena. Un ruolo importante lo giocano le Curie e i Comuni e per questo occorre supportarli, anche installando appositi campi con docce e fornitura di acqua per chi è escluso da questo fondamentale servizio, penso anche a  chi vive nella precarietà, in alloggi di fortuna, in locali dismessi e a tutti coloro che non ne fruiscono”.

“Accanto all'emergenza immigrazione va di pari passo l'emergenza povertà e quindi occorre pianificare un'assistenza sanitaria che si esplichi anche in un' attività mirata nei luoghi di presenza di persone in stato di bisogno e distribuzione di mascherine, di sanificazione e di igienizzazione. Occorre – conclude la senatrice – fornire a chi si trova in difficoltà gli strumenti sanitari per evitare il contagio e anche alle famiglie meno abbienti gli strumenti informativi  e culturali per affrontare questa drammatica emergenza. Confido nella sensibilità del presidente Musumeci per mettere in campo tutte le idee e le energie a disposizioni per superare, in sinergia, la pandemia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Consiglio comunale, seduta straordinaria sull'emergenza Covid

  • Cronaca

    Nuovo furto alla "Campanella Sturzo" di Librino: è il quarto in due mesi

  • Cronaca

    Trasporta in un suv 7 chili di marijuana "skunk": arrestato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento