rotate-mobile
Comunali ad Acireale

Il Movimento 5 Stelle non sarà in corsa alle elezioni comunali di Acireale

"A chi ci chiede se nel frattempo abbiamo perso pezzi - si legge in una nota congiunta degli esponenti pentastellati acesi - possiamo rispondere semplicemente che abbiamo perso delle figure istituzionali per la convenienza personale di quei soggetti che hanno preferito transitare in altri partiti"

"La nuova amministrazione di Acireale e i cittadini beneficeranno del lavoro portato avanti dal Movimento 5 Stelle con una serie di progetti presentati e approvati proprio da una giunta cittadina targata M5S. A chi ci chiede perché il Movimento non sarà presente alle Amministrative, rispondiamo dicendo che era ben presente a livello istituzionale prima che chi ha lasciato non decidesse di voltare faccia ai cittadini. Oggi con i nuovi gruppi territoriali del presidente Giuseppe Conte e una nuova organizzazione, partendo dall’esperienza dei nostri consiglieri comunali, siamo pronti a ripartire con nuove figure che stanno avvicinandosi al progetto". Sono le parole pronunciate in queste ore dai portavoce regionali e nazionali del Movimento 5 Stelle Jose Marano, Martina Ardizzone e Luciano Cantone, che hanno voluto incontrare gli organi di stampa ad Acireale, alla vigilia dell'imminente appuntamento con le elezioni amministrative dove, nel comune etneo il Movimento 5 Stelle ha preferito non presentare candidati. Erano presenti anche il sindaco Stefano Alì, l’assessore Francesco Coco, il presidente del consiglio comunale Fabio Fontanesca e i consiglieri comunali M5S uscenti.

"Per l’intero mandato, la nostra amministrazione ha risolto gli annosi problemi, lavorando a pieno regime, per rimettere in sesto i conti della macchina amministrativa. A chi ci chiede se nel frattempo abbiamo perso pezzi - si legge nella nota congiunta - possiamo rispondere semplicemente che abbiamo perso delle figure istituzionali per la convenienza personale di quei soggetti che hanno preferito transitare in altri partiti dopo essere stati votati nelle nostre liste, tradendo di fatto il patto con i propri elettori. Una questione di coscienza personale, sulla quale non possiamo in alcun modo intervenire. Quello che è certo invece è che stiamo partendo con una nuova organizzazione territoriale che fa capo a Giuseppe Conte, che consentirà ai gruppi locali un maggiore coinvolgimento di cittadini, simpatizzanti e professionalità che avranno voglia di partecipare attivamente alla vita cittadina. Ad Acireale ci fermiamo un giro, ricostruiamo una classe dirigente fedele alla città e non agli interessi di bottega e ripartiamo da quella e c’è grande entusiasmo che testimonia il grande lavoro fatto dal Movimento 5 Stelle nella nostra regione. Nel frattempo, di qualunque colore sia la nuova amministrazione di Acireale, questa beneficerà del gran lavoro portato avanti dall’amministrazione targata M5S. Noi - concludono i deputati - non faremo mancare la nostra critica costruttiva e le nostre proposte dall’esterno, facendo politica dal basso, condividendo con i cittadini e i rappresentati istituzionali a tutti i livelli istituzionali le istanze che vengono da questo territorio ben rappresentato da due deputate regionali e da un deputato nazionale, che sono espressione proprio di quest’area geografica della Sicilia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Movimento 5 Stelle non sarà in corsa alle elezioni comunali di Acireale

CataniaToday è in caricamento