Elezioni comunali 2023

Riposto, Davide Vasta deposita la candidatura a sindaco e la lista “RilanciAmo Riposto”

“Desidero una città che guardi anche al futuro”

“Mi candido a sindaco di Riposto perché amo la mia città. È qui che vivo con la mia famiglia e desidero, quindi, vederla avviata verso un futuro diverso, che non guardi in modo miope solo al breve termine ma al medio e lungo periodo, tenendo in debita considerazione quei temi che non sono più differibili nel tempo”. Con questa premessa Davide Vasta, 42 anni, imprenditore, sposato con Francesca e padre di Enea, presenta ai ripostesi il proprio progetto civico che guarda, innanzitutto, allo sviluppo e alla riqualificazione del territorio. Sostenuto dalla lista ‘RilanciAmo Riposto’, Vasta ha presentato oggi il proprio programma amministrativo e la squadra di assessori designati: Nella Casabella, 45 anni, dottore commercialista e revisore dei conti, consigliere comunale uscente e già assessore comunale; Valerio Cucè, 55 anni, dipendente comunale, consigliere comunale uscente e già assessore comunale; Carmelo D’Urso, 38 anni, geometra, consigliere comunale uscente e già assessore comunale; e Davide Salvatore Palermo, 38 anni, imprenditore operante nel settore della ristorazione.

Questi i candidati al consiglio comunale nella lista ‘RilanciAmo Riposto’: Lucia Auditore, detta Lucilla, 59 anni, docente; Alfio Caltabiano 62 anni, caposquadra antincendio presso il Corpo forestale; Francesco Camarda, detto Franco, 58 anni, direttore commerciale; Nella Casabella, 45 anni, dottore commercialista e revisore dei conti; Valerio Cucè, 55 anni, dipendente comunale; Biagio Daidone, detto Gino, 65 anni, dipendente Asp di Catania; Carmelo D’Urso, 38 anni, geometra; Rosaria La Rosa, detta Sara, 31 anni, campionessa di danza sportiva ed insegnante di danza; Salvatore Leotta, detto Salvo e Salvuccio, 34 anni, assistente amministrativo presso la Marina Militare; Cristian Previti, 46 anni, imprenditore operante nel settore florovivaistico; Pietro Redi, 54 anni, dottore in tecniche di laboratorio di patologie cliniche; Alfredo Scalia, 60 anni, imprenditore nel settore nautico e turistico; Sara Siliato, detta Silicato e Siligato, 32 anni, collaboratrice presso un’azienda partecipata; Edoardo Trovato, 64 anni, medico di famiglia; Claudia Vecchio, 27 anni, impiegata presso un esercizio commerciale; Orazio Vincenzo Davide Virgitto, 29 anni, collaboratore amministrativo professionale all'ospedale Cannizzaro di Catania. “Ho individuato sedici aree di intervento che, a mio giudizio, rappresentano una guida per l'azione politico amministrativa, non solo dei prossimi cinque anni ma anche di quelli che verranno in seguito – spiega il candidato sindaco Davide Vasta – Abbiamo trattato con massima serietà e concretezza argomenti come l’eco sostenibilità, la transizione energetica e lo sviluppo sostenibile, con la consapevolezza che le azioni da intraprendere non dovranno in alcun modo stravolgere le caratteristiche peculiari di Riposto e della sua comunità. Le mie priorità saranno tre: il decoro urbano, che si traduce nella massima attenzione per la pulizia, per la cura delle aree a verde e di tutti gli spazi pubblici, per la riqualificazione del territorio; il rilancio e lo sviluppo turistico attraverso trasporti pubblici efficienti, installazione di adeguata segnaletica stradale, riqualificazione e valorizzazione dello storico mercato ittico, che deve diventare luogo di attrazione enogastronomica sia nelle ore diurne che nelle ore serali, la promozione di eventi attrattivi, che valorizzino la storia, la cultura e le peculiarità della città, tra cui un evento annuale in ricordo del nostro amato concittadino, il Maestro Franco Battiato; e, in ultimo, ma non per importanza, l'attenzione verso l'infanzia e le fasce deboli della popolazione. Vogliamo istituire un “Centro di Ascolto Solidale”, uno sportello che avrà lo scopo di fornire servizi per promuovere il benessere della persona, e vogliamo realizzare il “Progetto Salute”, da attuare con farmacie locali, operatori sanitari e medici, che metteranno la loro professionalità a disposizione della comunità. Ho presentato delle proposte per rispondere alle esigenze dell'immediato e del prossimo futuro ma ho cercato di immaginare anche la Riposto che verrà, suggerendo – conclude Davide Vasta - strategie di cambiamento al fine di superare le politiche incentrate su una ristretta visione municipalistica, a favore di nuove forme di collaborazione tra i comuni del comprensorio, che possano sfruttare i benefici delle economie di scala e di una progettualità a più largo respiro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riposto, Davide Vasta deposita la candidatura a sindaco e la lista “RilanciAmo Riposto”
CataniaToday è in caricamento