Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica Misterbianco

Elezioni Misterbianco 2012: dopo il caos dei voti, Di Guardo è sindaco

Sembra essere passato il caos a Misterbianco. Dopo una frenetica riunione, ieri, la Regione ha preso una decisione di lasciare le cose come stavano: Antonino Di Guardo è finalmente primo cittadino di Misterbianco

Sembra essere passato il caos a Misterbianco. Il panico è cominciato quando in 4 dei 22 Comuni (su un totale di 147) dove si vota con il sistema proporzionale - Misterbianco in primis, Sciacca (Ag), Villabate (Pa), Erice (Tp)- hanno dato un'occhiata ai numeri e hanno stappato lo champagne per festeggiare la vittoria al primo turno. Sono andati a letto da sindaci, ma al loro risveglio due solerti dirigenti della Regione, responsabili dell'ufficio elettorale e dell'assessorato Enti locali, hanno spento l'entusiasmo dei neo eletti, spiegando loro che il risultato era frutto della cattiva interpretazione della legge da parte dei Comuni.

Ma dopo una frenetica riunione, ieri, la Regione ha preso una decisione di lasciare le cose come stavano. Il risultato di questa tardiva scelta premia i quattro sindaci rimasti in bilico, che finalmente possono festeggiare la loro elezione.

"Io sono il sindaco di Misterbianco. Ho appena parlato con l'assessore regionale agli Enti locali, Caterina Chinnici, mi ha detto che i Comuni hanno operato bene e che sta provvedendo a chiarire tutto", ha detto Antonino Di Guardo, finalmente primo cittadino di Misterbianco, che passa dalla depressione all'euforia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Misterbianco 2012: dopo il caos dei voti, Di Guardo è sindaco

CataniaToday è in caricamento