Speciale elezioni politiche 2018, come si vota e chi sono i candidati

Domenica 4 marzo, dalle ore 7 alle ore 23, si svolgeranno le operazioni di voto per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati. Lo scrutinio avrà inizio al termine delle operazioni di voto e di riscontro dei votanti, cominciando dallo spoglio delle schede per l’elezione del Senato

Domenica 4 marzo, dalle ore 7 alle ore 23, si svolgeranno le operazioni di voto per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati. Lo scrutinio avrà inizio al termine delle operazioni di voto e di riscontro dei votanti, cominciando dallo spoglio delle schede per l’elezione del Senato. 

Come si vota

La nuova legge prevede un sistema elettorale misto sia alla Camera che al Senato: un terzo dei seggi è assegnato con il sistema maggioritario e due terzi con il sistema proporzionale. Con il sistema maggioritario in ciascun collegio viene eletto un solo candidato: quello che ottiene più voti. Con il sistema proporzionale a ciascuna lista o coalizione di liste sono assegnati i seggi in proporzione ai voti ottenuti, calcolati a livello nazionale e poi redistribuiti nelle singole circoscrizioni territoriali. Ogni candidato che concorre con sistema maggioritario è identificato sulla scheda elettorale perché il suo nome è scritto dentro un rettangolo che non presenta simboli ed è collocato in alto rispetto alla lista o alle liste collegate. Ogni lista o coalizione di liste è collegata a un solo candidato. 

Come si vota per Senato e Camera | Video

Con il sistema maggioritario sono assegnati 232 seggi alla Camera e 116 seggi al Senato. L'assegnazione dei restanti seggi del territorio nazionale (386 alla Camera e 193 al Senato) avviene con il metodo proporzionale in collegi plurinominali. Per l’elezione della Camera possono votare i cittadini che alla data di domenica 4 marzo hanno compiuto diciotto anni; per l’elezione del Senato possono votare i cittadini che alla data di domenica 4 marzo hanno compiuto il venticinquesimo anno di età. Per l’elezione della Camera dei deputati la scheda è rosa. Per l’elezione del Senato della Repubblica la scheda è gialla. 

Come si vota con la nuova scheda elettorale

Debutta la scheda antifrode

La Sicilia elegge 52 deputati e 25 senatori

Per l’elezione della Camera dei deputati la regione Sicilia è suddivisa in due circoscrizioni. Alla circoscrizione Sicilia 1 sono assegnati 25 seggi, 9 dei quali attribuiti in collegi uninominali, i restanti 16 seggi sono attribuiti con metodo proporzionale nei 3 collegi plurinominali. Alla circoscrizione Sicilia 2 sono assegnati 27 seggi, 10 dei quali attribuiti in collegi uninominali, i restanti 17 sono attribuiti con metodo proporzionale in 3 collegi plurinominali. Per l’elezione del Senato della Repubblica l’intero territorio della regione Sicilia costituisce invece un’unica circoscrizione regionale a cui sono assegnati 25 seggi, di cui 9 attribuiti in collegi uninominali. I restanti 16 seggi sono attribuiti con metodo proporzionale in 3 collegi plurinominali.

Collegi circoscrizione sicilia 2-2

Tutti i candidati al Senato e alla Camera catanesi

Elezioni politiche 2018, i candidati alla Camera nei collegi uninominali a Catania

Elezioni politiche 2018, i candidati al Senato nei collegi uninominali a Catania

Elezioni 2018, tutti i candidati al Senato a Catania | I collegi plurinominali

Elezioni 2018, tutti i candidati alla Camera a Catania - collegi plurinominali

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento