menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni sindaco, centrodestra unito a sostegno di Raffaele Stancanelli

Alla convention organizzata al cinema Odeon in prima fila il neopresidente della commissione regionale antimafia Nello Musumeci, pronto a dare la spinta decisiva alla riconferma di Stancanelli come sindaco della città

Compatto e pronto a governare Catania per altri cinque anni. Così sì è presentato lo schieramento civico e del centrodestra catanese, alla convention organizzata al cinema Odeon con militanti e simpatizzanti per altri cinque anni tutti per Catania con Stancanelli Sindaco.

In prima fila, il neopresidente della commissione regionale antimafia Nello Musumeci, pronto a dare la spinta decisiva alla riconferma di Stancanelli come sindaco di Catania.

“Rompo una solitudine voluta per sostenere Raffaele Stancanelli - ha dichiarato Musumeci - Voglio dare sostegno come uomo di Destra a un sindaco che ha mantenuto unita, per cinque anni, la Destra. La mia è una scelta di coerenza: per cinque anni sono stato all’opposizione del sindaco e, proprio questo, rende ancora più credibile la mia scelta di sostenerlo perché ho preso atto della sua tenacia e del buon governo nell’interesse dei cittadini”.

“Il sindaco Stancanelli ha dato vita una stagione di rigore cacciando i mercanti dal tempio– ha continuato Musumeci – Una serietà che ha salvato la città dalla paralisi finanziaria alla quale sembrava condannata. Abbiamo apprezzato il taglio dei rami inutili, l’impegno con il quale il sindaco ha deciso di restare a Catania nella trincea più difficile. Il centrodestra diviso perde, lo abbiamo imparato dalle elezioni regionali. Abbiamo consegnato la regione siciliana a un presidente che, giorno dopo giorno, dimostra limiti istituzionali e della capacità di governare”.

“Nessun presidente della Regione è mai caduto così in basso – ha concluso Musumeci -L’attuale governatore si permette il lusso di stare a Catania per difendere i suoi candidati come l’ultimo galoppino di partito, non ha la statura politica per poterlo fare perché le emergenze della Sicilia sono tali ”.

Presenti all’incontro anche il Senatore Pino Firrarello, il vicepresidente dell’Ars Salvo Pogliese, il Senatore Antonio Scavone, Nino Strano, Vito Cusimano, Giovanni La Via, il capogruppo Pdl Nino D’Asero, Marco Falcone, i sette assessori designati da Stancanelli per la giunta, i rappresentanti delle liste che lo sostengono ed espressioni della società civile.

A loro si è rivolto il sindaco Stancanelli prendendo la parola e ringraziando i numerosi sostenitori presenti:“Questa di stasera – ha dichiarato Stancanelli- è una manifestazione d’affetto. Abbiamo dimostrato che gli uomini di Destra sanno amministrare bene. Oggi ci ritroviamo un centrodestra compatto e depurato dalle sue scorie. Dobbiamo evitare quello che é successo qualche mese fa quando il centrodestra diviso ha consegnato la Regione ad un Governo del Megafono"

"E’ facile dire che si ama Catania - conclude Stancanelli - Bisogna dimostrarlo con i fatti. E andare via alla prima occasione utile non é certo un buon modo per dimostrare amore a questa città che non può subire ancora le illusioni di chi le ha sempre girato le spalle".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Catania arriva PonyU Express: per negozianti e privati

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Etna, sopralluogo di Musumeci: "Un milione a sostegno delle aree più colpite"

  • Cronaca

    Coronavirus, in Sicilia 567 nuovi casi: a Catania +121

  • Politica

    Etna, Musumeci dichiara lo stato di emergenza

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento