menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caserta incontra i commercialisti e propone la sua "ricetta" per il rilancio

"Un miliardo di euro in più entro i prossimi dieci anni a Catania". É questo l’obiettivo del candidato sindaco che ieri, incontrando i rappresentanti dell’Ordine, ha descritto la sua "ricetta" politica ed economica per risollevare la città dallo stato di crisi profonda

“Un miliardo di euro in più entro i prossimi dieci anni a Catania”. É questo l’obiettivo del candidato sindaco Maurizio Caserta che ieri, incontrando i rappresentanti dell’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Catania,  ha descritto  la sua "ricetta" politica ed economica per risollevare la città dallo stato di crisi profonda.

Caserta ha tracciato un quadro a tinte fosche  della situazione economica di Catania, ma anche alcune possibili soluzioni concrete per  uscire dal tunnel.

“Assistiamo già dal 2000 ad un progressivo declino. La Sicilia ha smesso di crescere e il divario si è purtroppo rafforzato negli ultimi anni. Adesso la gente è disperata – ha detto - ma le forze politiche non se ne rendono conto. Per ripartire occorre il rilancio della grande impresa che genera occupazione soprattutto attraverso l’export, ma il nostro scenario di  riferimento è quello delle piccole imprese, e su queste occorre puntare. In questo scenario l’amministrazione ha un ruolo primario. É necessario che un certo numero di imprese giovani scommettano sulle loro energie e idee, e che si immettano nei settori dell’artigianato, della pesca, dell’agricoltura e dell’alta tecnologia. Il Comune può svolgere funzione di garanzia attivando i fondi necessari e trasformando strutture comunali in incubatori d’imprese".

Il presidente Sebastiano Truglio e i componenti del Consiglio dell’Odec,  hanno lanciato a Maurizio Caserta le loro proposte e richieste. “La categoria – hanno detto- deve avere un ruolo centrale e indispensabile riguardo le scelte economiche che verranno intraprese dall’amministrazione comunale, attraverso un tavolo tecnico e di confronto. Siamo disponibili a fornire un supporto attraverso sportelli di consulenza dedicati ai  cittadini. In un momento come questo occorre prestare un’attenzione particolare ai catanesi in difficoltà economiche”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ristrutturare

Ristrutturare low cost: ecco come comportarsi

Sicurezza

Risparmio di acqua ed energia: consigli e sistemi innovativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento