Domenica, 24 Ottobre 2021
Elezioni Comunali 2013

Corbino: " Politici pronti a rinnegare la propria storia per una poltrona"

Dopo la "scelta" dell' Articolo 4 di appoggiare Enzo Bianco, Claudio Corbino - coordinatore del comitato civico "Tutti per Catania" che sostiene la candidatura di Raffaele Stancanelli - attacca quei politici "che rinnegano la propria storia nel tentativo di salvare una poltrona"

Dopo la "scelta" dell' Articolo 4 di appoggiare Enzo Bianco, Claudio Corbino - coordinatore del comitato civico "Tutti per Catania" che sostiene la candidatura di Raffaele Stancanelli - attacca quei politici "che rinnegano la propria storia nel tentativo di salvare una poltrona".

"Di fronte ad alcune scelte è difficile non comprendere il sentimento di aspra critica dei cittadini verso un certo modo di fare politica - ha dichiarato con una nota Claudio Corbino - Gli elettori sono giustamente disorientati da comportamenti incomprensibili di chi, come Valeria Sudano, da un lato esprime un proprio assessore di riferimento nell'attuale giunta di centrodestra guidata da Stancanelli e dall'altro aderisce ad un movimento che sostiene Enzo Bianco proprio contro lo stesso Stancanelli. Siamo al paradosso. E il tentativo di mettere una toppa  - per coprire questo imbarazzo - risulta peggiore del buco, quando Sudano dice che è la politica e non la valutazione sull'operato di Stancanelli, a risultare determinante. Quale politica? Quella del governo regionale, fatta di tagli selvaggi al sociale e alla cultura? La politica della tabella H giustamente impugnata dal Commissario dello Stato perché fondata sull'unica logica di distribuire soldi agli amici? O forse quella legata ad inconfessabili interessi particolari? Di certo il fatto che, attorno a Bianco, si siano raggruppati i tanti professionisti della politica politicante , pronti anche a rinnegare la propria storia nel tentativo di salvare una poltrona, non può che dare ulteriore slancio al profilo civico della candidatura di Stancanelli che, pur in assoluta coerenza con il proprio mondo e la propria tradizione politica, continua a parlare a tutti i cittadini. A tutti coloro i quali, stanchi dei balletti di una politica fondata sugli interessi di pochi, vogliono un Governo della città che si ponga quale unico fine il bene comune di Catania. Chiedere ai propri elettori di votare contro il Sindaco che si è sostenuto fino a ieri non può che essere o una grave ammissione di colpa o un tradimento che trova le proprie ragioni in interessi del tutto estranei a quelli degli elettori stessi, i quali, sono sicuro, sapranno valutare, come sempre, con quella lucidità  e coerenza troppo spesso dimenticata dai nostri rappresentanti politici". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corbino: " Politici pronti a rinnegare la propria storia per una poltrona"

CataniaToday è in caricamento