Elezioni Comunali, quattro le liste escluse per il rinnovo dei consigli delle Municipalità

Sono fuori dai giochi "Primavera per Catania", "Patto per Catania" da tutte e sei le circoscrizioni, "Democrazia Federale" dalla quinta (tutte e tre a sostegno di Enzo Bianco) e "Forza Catania(Raffaele Stancanelli)dalla terza

Sono quattro le liste non ammesse alle elezioni per il rinnovo dei consigli delle Municipalità da parte della Commissione Mandamentale Elettorale di Catania.

Sono fuori dai giochi Primavera per Catania e Patto per Catania (a sostegno di Enzo Bianco) da tutte e sei le circoscrizioni, Forza Catania(a sostegno di Raffaele Stancanelli ) dalla terza e “Democrazia Federale” (a sostegno di Enzo Bianco) dalla quinta.

Stamattina la Commissione si è nuovamente riunita per esaminare il ricorso presentato ieri in autotutela da Patto per Catania e Primavera per Catania.

“La notizia del mancato accoglimento delle liste – ha commentato Francesco Marano, rappresentante di Patto per Catania - ci stupisce parecchio, ma siamo assolutamente sereni e certi delle nostre ragioni"

Secondo la ricostruzione del rappresentante di Patto per Catania "Alle 11,45 del 15 maggio nell’Ufficio del Segretario generale, abbiamo consegnato le liste per il Comune di Patto per Catania e Primavera per Catania. Contestualmente abbiamo fatto presente che avremmo, in continuità, presentato anche quelle con i candidati delle municipalità. Nel frattempo sono giunti altri rappresentanti di lista e, nella confusione conseguente, siamo stati costretti ad attendere per depositare i nostri elenchi, senza mai uscire dai locali. Non appena siamo stati chiamati, abbiamo provveduto a consegnare le liste della circoscrizione, in continuità dunque con quelle del Comune, come è stato riconosciuto anche dal Segretario generale. Erano le 12,09 e non ci è stato sollevato alcun problema. Non comprendiamo dunque questa decisione che va contro ogni principio giurisprudenziale e di prassi. Può capitare anche agli uffici di incorrere in errori, ma siamo sereni e i nostri candidati alle circoscrizioni non devono avere alcuna preoccupazione perché siamo certi della immediata riammissione delle liste”.

Anche l’ufficio stampa del Pd ha diramato una nota per commentare l’episodio.

“È incredibile che ben 12 liste, Patto per Catania e Primavera per Catania, in tutte le sei Municipalità, vengano escluse dalla competizione elettorale di Catania. È scandaloso – e fa molto riflettere – che le liste civiche della coalizione a sostegno di Enzo Bianco abbiano subito un torto così grande e siano state escluse senza motivazione alcuna. Si toglierebbe così la possibilità a ben 144 candidati di confrontarsi con il volere dei cittadini. Molti di noi, la mattina del 15, si trovavano nei locali della consegna delle liste e hanno visto la calca che si è creata e i conseguenti rallentamenti delle operazioni, e la presenza dei rappresentanti delle liste Patto e Primavera’ben prima del termine per la presentazione. Siamo certissimi che le liste saranno immediatamente riammesse. Continueremo ancora più convinti la campagna elettorale a fianco di Enzo Bianco per il rilancio della città. Niente e nessuno potranno fermare il percorso che abbiamo intrapreso. Qualcuno pensa di vincere nell’unico modo possibile, la squalifica dell’avversario. Ma chi pensa questo sbaglia di grosso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento