Elezioni, Stancanelli incontra gli ambulanti di piazza Carlo Alberto

"Questi luoghi e questo mercato che è il più grande della Città, sono una risorsa sia dal punto vista turistico che lavorativo. Un patrimonio di storia di cui siamo portatori", ha dichiarato il Sindaco

Raffalele Stancanelli, questa mattina, si è recato tra le bancarelle di piazza Carlo Alberto, accompagnato da esercenti e ambulanti che lo hanno accolto con sincere manifestazioni di simpatia per la sua candidatura a guidare ancora la città di Catania, dopo averla salvata da un dissesto che sembrava inevitabile.

Stancanelli si è soffermato con gli esercenti e gli avventori delle storico mercato della Fiera, ascoltando le loro richieste e impegnandosi a prenderle in considerazione.

“Abbiamo fatto passi in avanti per mettere ordine nel mercato di piazza Carlo Alberto – ha detto il sindaco Stancanelli rivolgendosi ai numerosi cittadini che si sono stretti attorno a lui - Questi luoghi e questo mercato che è il più grande della Città, sono una risorsa sia dal punto vista turistico che lavorativo. Un patrimonio di storia di cui siamo portatori e un’irripetibile ricchezza di valori naturali e umani da valorizzare tenendo conto delle esigenze di chi si guadagna da vivere vendendo prodotti a basso costo, con quelle di residenti e in generale della vivibilità della zona.

A quanti hanno chiesto tutela del loro lavoro legale contro l’abusivismo, Stancanelli ha garantito: “Le attività commerciali regolari sono privilegiate da ogni forma di concorrenza sleale. Abbiamo già fatto rientrare nella legalità centinaia di abusivi  e rinnovo l’invito a tutti a regolarizzarsi perché è agevole farlo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento