Elezioni comunali, Stancanelli incontra l’Ordine dei Commercialisti

Dopo i confronti con gli Ingegneri e gli Agronomi continuano gli incontri, organizzati dal coordinamento civico "Tutti per Catania", con le categorie professionali e produttive della città etnea

Continuano gli incontri del Sindaco Raffaele Stancanelli con le categorie professionali e produttive di Catania. Dopo i confronti organizzati con gli Ingegneri e gli Agronomi, l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili ha accolto l'invito del coordinamento civico “Tutti per Catania”.

Un dialogo costruttivo per rendere ancora più proficua la collaborazione con professionisti che hanno competenze specifiche.

Tre le proposte avanzate dall'Ordine:  “L’istituzione di un tavolo tecnico composto da colleghi per dare il nostro contributo e partecipare attivamente al governo del territorio - spiega Sebastiano Truglio, presidente dell'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili – con azioni rivolte al tessuto imprenditoriale e alle scelte economiche dell'amministrazione. La seconda proposta è l’istituzione di uno sportello presso gli uffici comunali per mettere la nostra professionalità, gratuitamente, a disposizione dei cittadini e degli imprenditori per una informazione di base, assolvendo così un ruolo sociale”. “ Il terzo progetto al quale possiamo lavorare insieme – continua Truglio – è quello di incrementare lo strumento telematico per risolvere problematiche nella fase di pre-contenzioso con l'amministrazione, con l'utilizzo della posta elettronica certificata".

“Il metodo della collaborazione e del confronto– ha risposto Stancanelli – è fondamentale per raccogliere quelle idee che aiutano un buon amministratore a fare il proprio dovere. Se sono riuscito a risanare Catania in questi cinque anni, è stato anche merito vostro. In particolare ringrazio l’assessore al Bilancio, Roberto Bonaccorsi, e il ragioniere generale, Giorgio Santonocito, che hanno lavorato per combattere l’evasione tributaria e fiscale”.

Grande apertura, quindi, da parte del sindaco Stancanelli alle proposte avanzate con l’invito rivolto ai rappresentanti della categoria di proporre un piano programmatico da valutare insieme. “Non si può tornare indietro a quando si considerava l’ente locale come ente di potere. In questi cinque anni abbiamo messo Catania in sicurezza guardando al risultato, senza fare politica  – ha concluso Stancanelli - Bisogna capire le esigenze del momento e coordinarle con le risorse”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento