Tuccio D'Urso condannato per aver diffamato Enzo Bianco

D'Urso è stato condannato dai giudici della Terza sezione penale del Tribunale di Catania a pagare 500 euro di multa, 6.900 euro di spese processuali e al risarcimento dei danni “da liquidarsi in separata sede”, ossia quella civile

L’ing. Tuccio D’Urso, querelato per diffamazione da Enzo Bianco per le dichiarazioni rilasciate a un giornale sulla vicenda parcheggi, è stato condannato dai giudici della Terza sezione penale del Tribunale di Catania a pagare 500 euro di multa, 6.900 euro di spese processuali e al risarcimento dei danni “da liquidarsi in separata sede”, ossia quella civile.

In un articolo pubblicato nel 2007 sul periodico “Paesi etnei oggi” sulla vicenda dei parcheggi, veniva riportata una dichiarazione di D’Urso in cui si accusava Bianco, di avere “imposto ad alcuni sciocchi dell’amministrazione pubblica di scrivere stupidaggini” e “spinto perché una piccola parte della Procura alla fine gli desse conto”.

Bianco aveva dato mandato al suo avvocato, il prof. Giovanni Grasso, di procedere con una querela per le affermazioni non rispondenti al vero e diffamatorie dell’ing. D’Urso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ne seguì – ricorda il prof. Grasso – una trattativa per giungere a una composizione della vicenda. L’ing. D’Urso ci consegnò una lettera in cui scriveva ‘quelle affermazioni non rispondono affatto al mio pensiero né alla realtà. Lei non ha imposto né spinto a comportamenti non legittimi, mi dolgo e mi scuso del danno provocato alla Sua onorabilità', confermando poi l’affermazione davanti ai giudici. Avrebbe poi dovuto, su richiesta del sen. Bianco, versare una somma in beneficenza a Librino, ma questo non è avvenuto. Il processo è dunque ripreso e arrivato a sentenza dopo 13 udienze”. La motivazione della sentenza sarà depositato entro sessanta giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento