Elezioni politiche, presentati candidati del Partito Democratico

Presentazione dei candidati del Pd a Camera (circoscrizione Sicilia orientale) e Senato per le elezioni politiche del 24 e 25 febbraio. Mineo: "Dopo vent'anni di berlusconismo siamo convinti che un cambiamento sia possibile"

“Dopo vent’anni di berlusconismo siamo convinti che un cambiamento sia possibile oltre che necessario: Bersani ha scelto la democrazia mentre altri continuano a volere un’unica voce. La Sicilia ha già cambiato pagina con Crocetta, che sta facendo molto bene, ora tocca all’Italia raccogliere la sfida: vincere contro un sistema di potere che si sintetizza nel personaggio di Berlusconi, contro la destra che fu del 61 a 0 e che oggi si è sfaldata del tutto, non c’è più”. Lo ha affermato il capolista al Senato del Partito Democratico in Sicilia Corradino Mineo, questa mattina a Catania in occasione della presentazione dei candidati del Pd a Camera (circoscrizione Sicilia orientale) e Senato per le elezioni politiche del 24 e 25 febbraio.

Affollatissima la sala dell’hotel Il Principe in cui si è svolta la manifestazione, alla quale hanno preso parte il segretario provinciale del Pd etneo Luca Spataro, la capolista alla Camera Sicilia 2 Flavia Piccoli Nardelli, il responsabile organizzativo del Pd siciliano Enzo Napoli. Presenti in sala i candidati del Pd della provincia di Catania. C’erano i candidati alla Camera Giuseppe Berretta (deputato uscente, secondo in lista dopo Nardelli), Fausto Raciti (giovane segretario nazionale dei Giovani Democratici), Giovanni Burtone (anche lui deputato uscente), la donna più votata alle primarie del Pd Luisa Albanella, e ancora Marilena Samperi, Tania Spitaleri, Amanda Catania, Bruno Medeot (segretario del circolo Pd di Librino). Presenti anche i candidati al Senato: oltre al direttore di Rainews Corradino Mineo, l’ex deputato regionale Giovanni Barbagallo, Giovanna Scalia e Giancarlo Torre.

Importante la presenza di Flavia Piccoli Nardelli, alla guida della lista per la Camera della Sicilia orientale: “Mineo è un siciliano di ritorno, io sono una siciliana di nuova nomina” ha esordito scherzando Nardelli, che dirige dal 1989 l’istituto Luigi Sturzo e si occupa di coordinare progetti di ricerca e valorizzazione di patrimoni culturali. “Quotidianamente mi scontro con le frustrazioni dei giovani che dopo l’Università non riescono a inserirsi nel mondo del lavoro, io voglio rappresentare queste esigenze, soprattutto qui in Sicilia dove il numero dei giovani laureati costretti ad andare via è enorme” ha proseguito la capolista dei Democratici a Montecitorio.

Durante l’iniziativa – alla quale hanno preso parte anche la deputata regionale Concetta Raia, il senatore Enzo Bianco, decine di segretari di circolo e rappresentanti dei Democratici nelle istituzioni catanesi – è intervenuto il segretario provinciale Luca Spataro: “Alle elezioni del 24 e 25 febbraio chiediamo ai cittadini un nuovo patto per la rappresentanza – ha detto – In tutti questi anni in Sicilia ha comandato il centrodestra, che ha tradito questo territorio e non lo ha rappresentato in Parlamento come meriterebbe. Noi ci presentiamo con una coalizione seria, non con un’accozzaglia di partiti come fa il centrodestra, ci presentiamo come forza riformista e progressista che usa parole chiare: inclusione, solidarietà e nuove opportunità per tutti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento