La carica dei grillini catanesi: Tommaso Currò

Eletto alla Camera dei Deputati: 39 anni. Sposato e laureato in Fisica, Da oltre 10 anni vive e lavora a Catania alla St Microelectronics come tecnico di laboratorio

Eletto alla Camera dei Deputati: 39 anni. Sposato e laureato in Fisica, Da oltre 10 anni vive e lavora a Catania alla St Microelectronics come tecnico di laboratorio.

Ecco come si racconta:

"Mi chiamo Tommaso Currò, ho 39 anni, lavoro e vivo a Catania dal 2002. Ho sempre avuto interesse per le questioni riguardanti la vita pubblica del nostro paese potendo così prendere coscienza del cammino di degrado culturale al quale questa classe dirigente politica ci ha sospinti per oltre un ventennio. Adesso non posso più delegare ad alcuno il mio futuro e quello di coloro ai quali lasceremo il passo. Ecco dunque le ragioni della mia candidatura nel MoVimento 5 Stelle, l’unica alternativa possibile.

Il mio percorso di attivista nel moVimento inizia con l’impegno diretto in occasione dei referendum abrogativi del 2011 tenutisi in Italia il 12 e 13 giugno 2011. Ho partecipato personalmente ai banchetti informativi organizzati dal moVimento catanese nelle strade e nelle piazze di Catania, Adrano, Biancavilla, Paternò a partire dall’Aprile 2011, nel corso dei quali ho contribuito alla raccolta delle firme per la petizione regionale “Riduzione dei costi della politica” conclusasi nel Dicembre 2011 con la consegna delle firme all’ARS Sicilia. Il percorso è continuato nel 2012, a Catania, con la organizzazione dei banchetti per la petizione comunale “Io pago, io decido” in cui si proponeva una serie di modifiche di integrazione allo statuto del comune di Catania orientate all’ingresso di strumenti di democrazia diretta e partecipativa, come l’abolizione del quorum nei referendum cittadini, il bilancio partecipativo ed il gettone dei consiglieri correlato alla permanenza in aula di consiglio. Ho contribuito alla riunificazione dei gruppi esistenti sul territorio catanese partecipando intensamente alle attività assembleari e alla redazione del regolamento. Al termine di questo percorso fondativo sono stato eletto portavoce del moVimento 5 Stelle di Catania, operando con passione nello svolgimento di tale funzione. Ho effettuato interviste con il giornale La Sicilia e con il blog di informazione online “La voce mite” e partecipato a tutte le assemblee degli attivisti, nonché a quelle pubbliche tenutesi nel territorio catanese. Ho partecipato alle riunioni fondative di alcuni gruppi locali della provincia come quello di Caltagirone, di
Mascalucia, di Scordia.

Partecipo attualmente alla vita del moVimento catanese in qualità di portavoce e di attivista, oltre che di candidato deputato alle regionali siciliane ovviamente, assumendomi responsabilità e facendomi carico degli impegni che questi ruoli comportano nella consapevolezza di contribuire alla costruzione di un percorso di rinnovamento culturale per la politica e per l’intera società italiana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento