Regionali 2012: Fava si candida contro "cuffarismo" e "lombardismo"

Rompere i legami con il "cuffarismo" e il "lombardismo" per riaprire il cantiere del centrosinistra in Sicilia. E' il progetto di Claudio Fava, possibile candidato alla poltrona di Presidente della Regione Sicilia

Rompere i legami con il "cuffarismo" e il "lombardismo" per riaprire il cantiere del centrosinistra in Sicilia. E' il progetto di Claudio Fava che - possibile candidato alla poltrona di Presidente della Regione Sicilia - sul suo sito precisa: "Non sono candidato contro Crocetta. Né contro Miccichè o altri aspiranti governatori. Mi sono candidato alla presidenza della regione Sicilia - ben prima di chiunque altro - per proporre una sfida di governo che archivi per sempre questa lunga e penosa stagione cominciata con Cuffaro e conclusa da Lombardo".

Secondo, infatti, Fava "ci sono le condizioni per una nuova stagione politica, per ridare la Sicilia ai siciliani onesti che vogliono lavoro, la fine delle illegalita' mafiose e dei soprusi, un servizio sanitario non vessatorio e umiliante, un avvenire certo per i giovani".

Per il candidato governatore di Sel "si può battere un centrodestra dilaniato al suo interno, colpevole assoluto dello sfascio. E ora di mettere in campo tutte le forze dei siciliani che vogliono davvero voltare pagina. Chiamarli a pronunciarsi, con le primarie, sul candidato migliore e su una alleanza di centrosinistra non compromessa con il vecchio sistema di potere ci aiuterebbe a vincere. Noi siamo disponibili''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Considero Crocetta un candidato abissalmente lontano a me per progetto politico, stile e alleanze: ma non è contro di lui, o contro altri, che intendo governare la Sicilia. Dopo quindici anni di politica asservita alle clientele private del governatore di turno, dopo l'autonomismo straccione di chi ha proposto un modello di sviluppo basato solo sulla spesa pubblica improduttiva, dopo anni di sprechi e impunità io voglio voltare pagina e lavorare per un'altra Sicilia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

  • Covid-19, morto vigile del fuoco: anche il padre vittima del virus

  • Incidente stradale a Biancavilla, moto contro un palo: morto 19enne

  • "Una speranza per Catania", iniziativa dei ragazzi dei mercatini rionali

Torna su
CataniaToday è in caricamento