Regionali, Musumeci: patto di fine mandato con Stancanelli

Il candidato a presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, propone un patto di fine mandato al sindaco Stancanelli e un incontro per superare antiche divergenze e contrapposizioni

"Un patto di fine mandato per concordare 2-3 cose da fare sulle quali, spero da governatore, potrò essere di aiuto alla mia città". E' la proposta avanzata dal candidato a presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci al sindaco Stancanelli.

"Il sindaco Stancanelli - ricorda Musumeci - è stato tra i primi a lanciare la mia candidatura, sorprendendomi, e ha continuano a sostenermi. Di questo lo ringrazio. Adesso dobbiamo incontrarci per superare antiche divergenze e contrapposizioni per valutare le convergenze".

"Il quadro delle alleanze politiche per le regionali in Sicilia si compone e si scompone sotto le interferenze dei Palazzi romani e per questo la situazione non è congelata, ma in divenire''. "L'unica candidatura nata in Sicilia, senza benestare dati oltre lo Stretto, è la mia".

Parlando di Gianfranco Miccichè, che ne lanciò la candidatura per poi ritirargli il sostegno, Musumeci auspica che possa ripensarci: ''Nella 'separazione' - osserva - non c'entra il progetto sicilianista. Per questo gli rinnovo l'appello a incontrarci''.

"Nella prossima campagna elettorale - prosegue l'ex sottosegretario al Lavoro del governo Berlusconi- il voto disgiunto sara' applicato in maniera vasta, come mai avvenuto in passato''. ''L'elettorato del centrodestra - spiega Musumeci - non puo' fare altre scelte''.

Musumeci rivela infine di essere ''stato contattato da amministratori e dirigenti locali dell'Udc che non hanno accettato di buon grado la scelta del candidato a presidente del loro partito", l'eurodeputato del Pd Rosario Crocetta. Anche quei voti, conclude Musumeci, serviranno ''ad allargare una base che gia' c'e' e un consenso che sto registrando alto e diffuso anche nella Sicilia Occidentale''.










 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento