Regionali 2012, Gasparri: Musumeci saprà affrontare gravosa stagione di governo

Durante l'incontro tenutosi presso la sede dell'Ars di Catania, è stata ufficializzata la campagna elettorale del candidato alla presidenza della Regione siciliana Nello Musumeci

Durante l'incontro tenutosi questa mattina presso la sede dell'Ars di Catania, è stata ufficializzata la campagna elettorale del candidato alla presidenza della Regione siciliana Nello Musumeci. Alla presenza del Sindaco Stancanelli, del Presidente della Provincia Castiglione e del capogruppo del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, Musumeci ha dichiarato di aver costituito un comitato per elaborare una bozza programmatica di otto-dieci punti. "Inutile scrivere romanzi in campagna elettorale. Lo presenteremo nelle prossime giornate e poi lo diffonderemo in milioni di copie ai siciliani affinchè  possano meditare, riflettere e valutare serenamente'', ha commentato.

''Dobbiamo partire dal contesto di legalità che  essenziale, oltre il quale e al di fuori del quale nulla è possibile. E poi lavorare perchè la crescita, quindi lo sviluppo, quindi le piccole e medie imprese, quindi il lavoro - continua l'esponente de La Destra - possa diventare non più un sogno ma una certezza. Noi abbiamo il dovere di lavorare perchè il futuro per i giovani siciliani che sono al 20% come tasso di disoccupazione, non sia piu una minaccia ma una certezza''.

Ad appoggiare la candidatura di Musumeci, è intervenuto Gasparri: "Siamo convintamente in campo a sostegno di Nello Musumeci, la cui storia personale di amministratore e di politico, protagonista sulla scena siciliana ed europea, ne fanno un candidato certamente in grado di affrontare un'impegnativa stagione di governo".

''Le elezioni siciliane hanno sempre rappresentato un momento importante nella politica nazionale- ha precisato Gasparri - Non so quale sarà la data delle politiche - ha aggiunto - ma anche in questo caso siamo alla vigilia elettorale e il passaggio siciliano ha anche una sua rilevanza nel dibattito nazionale''. Sulla legge elettorale in via di definizione, invece, il capogruppo al Senato del Pdl, ha sottolineato: ''Noi del Popolo della liberta' riteniamo che le preferenze siano una scelta valida. Se si vota in Sicilia con le preferenze, perchè la legge nazionale non puo' lasciare questa opzione agli elettori, con tutte le garanzie e con tutti i controlli?''

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento