Regionali Sicilia 2017

Fuori dall'Ars Riccardo Pellegrino, annoverato tra i candidati più 'impresentabili'

Riccardo Pellegrino, a ottobre, era finito agli onori delle cronache dopo avere aperto la sua campagna elettorale a San Cristoforo, quartiere periferico di Catania

Non ce l'ha fatta Riccardo Pellegrino, il giovane consigliere comunale catanese, esponente di Forza Italia, finito nel mirino degli avversari e annoverato tra i candidati più impresentabili. Resta fuori dall'Ars con i suoi 2.283 voti ottenuti a Catania. Nella provincia di Catania entreranno a Sala d'Ercole Alfio Papale e Marco Falcone.

Pellegrino candidato nonostante i malumori di Musumeci

Riccardo Pellegrino, a ottobre, era finito agli onori delle cronache dopo avere aperto la sua campagna elettorale a San Cristoforo, quartiere periferico di Catania. Del giovane forzista si era anche occupato la Commissione regionale antimafia, presieduta proprio da Nello Musumeci, eletto Governatore dell'isola, a causa dei problemi giudiziari del fratello Gaetano. Il fratello era stato arrestato nel blitz Ippocampo, attualmente sotto processo perché ritenuto uno degli uomini di fiducia del capomafia Nuccio Mazzei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuori dall'Ars Riccardo Pellegrino, annoverato tra i candidati più 'impresentabili'

CataniaToday è in caricamento