Gli impresentabili di Musumeci: Pino, condannato per concorso in abuso d'ufficio

Dopo il catanese Ernesto Calogero, candidato nella lista di #DiventeràBellissima, spunta il nome dell'ex sindaco di Milazzo, condannato a un anno e quattro mesi e oggi in lista con Fratelli d'Italia

Dopo il catanese Ernesto Calogero, candidato nella lista di #DiventeràBellissima e condannato in primo primo grado per compravendita di diplomi, un altro candidato potrebbe mettere in imbarazzo il presidente designato del centro-destra Nello Musumeci. Stiamo parlando dell'ex sindaco Pd di Milazzo Carmelo Pino, condannato in primo grado dal Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto a un anno e quattro mesi di reclusione per concorso in abuso d'ufficio. Pena a cui si aggiunge anche l'interdizione dai pubblici uffici. 

Dopo aver abbandonato i democratici, Pino è stato folgorato sulla via del nazionalismo ed è oggi in lista con Fratelli d'Italia-Noi con Salvini nel collegio di Messina per le Regionali del 5 novembre. L'accusa riguarda la nomina di due mesi effettuata nei confronti del dirigente Santo Romagnolo, avvenuta nel 2011. Non solo. Pino dovrà anche pagare 10 mila euro all’architetto Giuseppe Bonarrigo danneggiato dalla nomina a dirigente comunale di Romagnolo voluta da Pino. 

"La condanna in primo grado all'ex sindaco di Milazzo Carmelo Pino - scrive su Facebook il deputato nazionale dei Cinque stelle Francesco D'Uva - conferma come le liste di Nello Musumeci siano piene di candidati con problemi con la giustizia. La presunta superiorità morale di cui si faceva vanto il candidato del centrodestra si è dissolta nel nulla. A dimostrarlo è il carrello degli impresentabili che Musumeci annovera nelle sue liste".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento