Europee, Candiani (Lega): "Cantarella nostro punto di riferimento"

Dopo la scelta di Attaguile per la corsa verso Bruxelles i vertici leghisti fanno il punto e confermano piena fiducia all'assessore di Pogliese per la crescita del partito

Dopo l'ufficializzazione della lista leghista per le prossime europee sono arrivate diverse reazioni. La "disputa" catanese si giocava tra Angelo Attaguile, uno dei primi parlamentari isolani ad aderire al progetto di nazionalizzazione salviniano, e Fabio Cantarella, attuale assessore della giunta Pogliese e prima testa di ponte della comunicazione leghista sull'isola . L'ha spuntata il primo e Cantarella ha accettato le decisioni dei vertici facendo gioco di squadra.

A rafforzare la centralità di Cantarella sono arrivate le parole del senatore Candiani, commissario della Lega in Sicilia: "La Lega è un partito diverso rispetto agli altri, da noi conta la squadra e persone come Fabio Cantarella, che rappresenta un punto di riferimento per tutti i militanti siciliani, saranno sempre valorizzate".

"E' surreale definire escluso eccellente Fabio Cantarella, che invece è l'unico tra tutti gli iscritti siciliani chiamato da Salvini a partecipare alla fondazione nei giorni scorsi della Lega Sicilia - Salvini Premier", ha aggiunto Candiani.

Nei giorni scorsi, infatti, Cantarella è andato da un notaio - in rappresentanza della Sicilia - per suggellare la fondazione della Lega isolana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia dei carabinieri, 38 arresti: nuovo colpo al clan Santapaola-Ercolano

  • In manette i "broker" della droga sotto il segno del Malpassotu e dei Santapaola

  • Blitz antimafia contro Cosa nostra etnea, i nomi degli arrestati

  • Mafia dei Nebrodi e i rapporti con i Santapaola: arresti anche a Catania

  • Violati i sigilli al laboratorio dell'Etoile d'Or: nuova ispezione e chiusura del bar

  • Blatte e sporcizia nel laboratorio del bar "Etoile d'Or" di via Dusmet

Torna su
CataniaToday è in caricamento